Manca sempre meno all’inizio della decima edizione della Confederation Cup che dal 17 giugno al 2 luglio monopolizzerà la scena in Russia, antipasto di quel che sarà il darsi in campo tra un anno nella rassegna iridata 2018 di calcio. Un evento che, come da tradizione, coinvolgerà otto Nazionali comprendenti i padroni di casa della Russia, la Germania, Campione del Mondo in carica, e i vincitori di tutti i tornei continentali, ossia il Portogallo (Europa), il Cile (Sud America), il Messico (Nord America, tramite Gold Cup), il Camerun (Africa), l’Australia (Asia) e la Nuova Zelanda (Oceania).

FIFA Confederations Cup
Leno mette i brividi, ma la Germania vince all'esordio: 3-2 all'Australia
19/06/2017 A 16:55

Focalizziamo la nostra attenzione sulla nazionale australiana inserita nel gruppo B con Camerun, Cile e Germania che esordirà contro i campioni del mondo il 19 giugno nel Fisht Olympic Stadium di Sochi. Alla quarta partecipazione in questo torneo la formazione allenata da Ange Postecoglou avrà nella sua grande fisicità uno dei punti di forza. Non potendo contare su uno dei giocatori migliori in squadra cioè il capitano Mile Jedinak, calciatore dell’Aston Villa costretto a dare forfait per un infortunio all’inguine, la squadra oceanica non sembra avere molte chance per passare il turno dovendo affrontare, oltre ai tedeschi, anche il Cile ed il Camerun. Sudmaricani che i Socceroos hanno incontrato nell’ultima edizione dei Mondiali in Brasile venendo sconfitti piuttosto nettamente con il punteggio di 3-1, all’esordio, uscendo così al primo turno della rassegna iridata per effetto di altri due ko contro Olanda e Spagna. Aussie che nella Coppa d’Asia 2015 si sono riscattati aggiudicandosi la competizione superando in finale la Corea del Sud (2-1) allo Stadium Australia di Sydney dopo i tempi supplementari, vincendo il primo titolo continentale e qualificandosi in rappresentanza dell’Asia alla Confederations Cup.

Guardando ai precedenti, come detto, sono 3 le presenze degli australiani. La prima risale al 1997 quando il Brasile di Ronaldo e Romario piegò nettamente gli oceanici (6-0); quattro anni dopo in Corea del Sud e Giappone, l’Australia ha potuto fregiarsi del terzo posto prendendosi la propria rivincita nei confronti dei brasiliani superati 1-0 per effetto della rete di Shaun Murphy al 84′. Nel 2005 arrivarono, invece, tre sconfitte per mano di Germania, Argentina e Tunisia. Nella rosa attuale la punta di diamante è Tim Cahill, attaccante classe ’79 del Melbourne City a quota 48 marcature in 96 match disputati con la maglia della Nazionale. Altro uomo di grande esperienza il portiere del Genk Mathew Ryan mentre da tenere in considerazione James Troisi, fugacemente in Italia con la maglia della Juventus e dell’Atalanta, ed il difensore di proprietà dell’Inter, Trent Sainsbury. Di certo l’ultimo test, in amichevole, contro i verdeoro, perso 4-0, non è stato dei più lusinghieri.

I convocati

Allenatore: Ange Postecoglou

N.Pos.GiocatoreData nascita (età)Pres.GolSquadra
1PMathew Ryan8 aprile 1992 (25 anni)31-30 Genk
2DMiloš Degenek28 aprile 1994 (23 anni)70 F·Marinos
3DBrad Smith9 aprile 1994 (23 anni)160 Bournemouth
4ATim Cahill6 dicembre 1979 (37 anni)9648 Melbourne City
5CMark Milligan4 agosto 1985 (31 anni)555 Baniyas
6DDylan McGowan6 agosto 1991 (25 anni)00 Paços de Ferreira
7AMathew Leckie4 febbraio 1991 (26 anni)395 Ingolstadt 04
8DBailey Wright28 luglio 1992 (24 anni)141 Bristol City
9ATomi Juric22 luglio 1991 (25 anni)224 Lucerna
10ARobbie Kruse5 ottobre 1988 (28 anni)504 svincolato
11AJamie Maclaren29 luglio 1993 (23 anni)20 Brisbane Roar
12PMitchell Langerak22 agosto 1988 (28 anni)7-13 Stoccarda
13CAaron Mooy15 settembre 1990 (26 anni)225 Huddersfield Town
14CJames Troisi3 luglio 1988 (28 anni)284 Melbourne Victory
15CJames Jeggo12 febbraio 1992 (25 anni)00 Sturm Graz
16DAziz Behich16 dicembre 1990 (26 anni)122 Bursaspor
17CAjdin Hrustic5 luglio 1996 (20 anni)00 Groningen
18PDanny Vukovic27 febbraio 1985 (32 anni)00 Sydney FC
19DRyan McGowan15 agosto 1989 (27 anni)180 Guizhou Zhicheng
20DTrent Sainsbury5 gennaio 1992 (25 anni)223 Inter
21CMassimo Luongo25 settembre 1992 (24 anni)245 QPR
22CJackson Irvine7 marzo 1993 (24 anni)91 Burton Albion
23CTom Rogić16 dicembre 1992 (24 anni)184 Celtic

Stella della squadra

Tim Cahill (Melbourne City) per l’apporto realizzativo e morale che sa dare alla squadra. Un giocatore dotato di grande esperienza. E’ lui uno dei pochi punti di forza della compagine messicana.

Possibile rivelazione

Ajdin Hrustic potrebbe essere lui la sorpresa: debuttante e con tanta voglia di stupire.

Il più giovane

Ajdin Hrustic è anche il volto nuovo della compagine australiana ed ha fatto il suo debutto proprio nell’amichevole citata contro i brasiliani.

Il più anziano

Anche qui il sig. Tim Cahill, 37anni, è il leader incontrastato…

Giandomenico Tiseo

Coppa d'Asia
Zaccheroni in semifinale di Coppa d'Asia con gli Emirati Arabi! Australia e Corea del Sud a casa
25/01/2019 A 19:08
Mondiali
Come hanno giocato le 32 di Russia 2018: il fallimento degli ideali e il trionfo dei calci piazzati
16/07/2018 A 18:23