hi di rigori perisce, di rigori può anche ferire. Ed è il caso dell'Inter, che pochi giorni dopo aver perso dal dischetto contro la Juventus si impone allo stesso modo sul PSG, dopo l'1-1 dei tempi regolamentari firmato da Kehrer e dal pari trovato quasi all'ultimo secondo da Samuele Longo. Una vittoria che conta chiaramente poco, ma che rasserena finalmente Conte. Anche perché, proprio come nel primo tempo contro la Juve, a Macao si vede una gran bella macchina da calcio per buona parte della gara. I nerazzurri tengono costantemente il pallino del gioco, costruiscono, creano, ma hanno il torto di non finalizzare, anche a causa dell'ottima vena di Areola (imperfetto su Longo nel momento più importante, però). Insomma, i segnali sono buoni. Mentre dal mercato si attendono le solite buone nuove per quanto riguarda l'attacco, l'Inter conclude così la tournée asiatica e torna in Europa: il prossimo avversario si chiama Tottenham, da affrontare nella sua tana sabato 4 agosto.

La cronaca della partita

Serie A
Inter, Marotta: "Contenti di aver strappato Simone Inzaghi a Lotito"
11 MINUTI FA
Il primo a provarci è Sarabia, che dopo un minuto chiama Handanovic a una parata in due tempi. Poi è solo Inter. Areola deve immolarsi in sequenza su un piazzato dal limite di Brozovic, su un diagonale a tu per tu di Esposito, su tentativo di autorete di testa di Diallo e di nuovo su un'irresistibile incursione di Esposito. In mezzo ha una palla gol enorme anche Perisic, che parte solissimo in posizione regolare ma controlla come peggio non potrebbe. Scampato il multiplo pericolo, il PSG organizza la controffensiva e a pochi minuti dall'intervallo trova l'1-0: punizione scodellata in area da Sarabia e colpo di testa vincente di Kehrer, che lascia immobile Handanovic.

PSG-Inter, gol di Kehrer

Credit Foto Getty Images

Inter a un passo dal pareggio subito dopo l'intervallo: Perisic ci prova due volte, ma prima Areola e poi troppa imprecisione lo frenano. Il portiere del PSG è protagonista anche poco dopo su un destro a botta sicura di Barella. Il collega Handanovic lo imita alla grande, tenendo in bilico il risultato con due grandi interventi su Sarabia e Mbappé. A metà tempo inizia la classica girandola dei cambi tipica di ogni amichevole precampionato. E tra i nuovi entrati c'è Samuele Longo, che al 94' penetra in area da sinistra e fa partire un destro che, stavolta, si infila alle spalle di Areola. 1-1 e calci di rigore.

Mbappé contro Skriniar in PSG-Inter

Credit Foto Getty Images

Dal dischetto, inizialmente vanno tutti a segno: Cavani, Jesé e Diallo per il PSG, Ranocchia, Gagliardini e Colidio per l'Inter. Poi Handanovic dice di no ad Aouchiche e Agoumé porta in vantaggio i nerazzurri. Dopo la trasformazione di Hemans, Candreva ha la palla della vittoria ma col cucchiaio centra la traversa. Si va così a oltranza dove, dopo una rete per parte, Handanovic strega anche Zagre e João Mario scarica sotto l'incrocio il destro della vittoria. Effimera, ma prestigiosa.

La statistica chiave

Ben 12 le conclusioni tentate durante i 90 minuti dall'Inter, delle quali 5 hanno centrato lo specchio della porta di Areola. Meritato il pareggio trovato dai nerazzurri nel finale.

Il tweet

Il migliore in campo

Handanovic. Bravo nei 90 minuti, soprattutto su Sarabia e Mbappé, e addirittura bravissimo ai rigori: le sue due respinte consentono all'Inter di portarsi a casa il successo.

Il peggiore in campo

Perisic. Buoni movimenti, come contro la Juve, ma la scelta finale è quasi sempre sbagliata. Da mani nei capelli un controllo clamorosamente sbagliato a tu per tu con Areola nel primo tempo.

Il tabellino di PSG-Inter 1-1 (6-7 d.c.r.)

PSG (3-5-1-1): Areola 6; Kehrer 6,5 (75' Bakker s.v.), Diallo 5,5, Kurzawa 5,5 (75' Zagre 5,5); Meunier 5,5, Verratti 6 (75' Kouassi s.v.), Herrera 6 (75' Aouchiche 5,5), Draxler 6,5 (75' Mbe Soh 6), Bernat 5,5 (75' Hemans 6); Sarabia 6,5 (75' Jesé 6); Mbappé 6 (75' Cavani 6). All. Tuchel 5,5
Inter (3-5-2): Handanovic 7,5; Skriniar 5,5 (82' Pirola s.v.), de Vrij 6 (66' Godin 6), Bastoni 6,5 (66' Ranocchia 6); D'Ambrosio 5,5 (90' Agoumé 6), Barella 6 (82' Joao Mario 6), Brozovic 6,5 (66' Borja Valero 6), Sensi 6 (66' Gagliardini 6), Dalbert 5,5 (66' Candreva 6); Perisic 5 (82' Colidio 6), Esposito 6,5 (66' Longo 6,5). All. Conte
Arbitro: Fu Ming (Cina)
Gol: 41' Kehrer (P), 94' Longo (I)
Ammoniti: Kehrer
Note: -
Serie A
Inter-Spezia: probabili formazioni e statistiche
5 ORE FA
Calciomercato 2020-2021
Chi è Malang Sarr, possibile rinforzo dell'Inter a gennaio
10 ORE FA