Per il Barcellona non c'è pace. Dopo le questioni economiche dei giorni scorsi, culminata con l'apertura di nuove leve finanziarie per poter far fronte alle spese, adesso sul club pende la possibilità di una causa legale con Frenkie de Jong.
Secondo quanto scrive The Athletic, infatti, il club avrebbe scritto a luglio una lettera al giocatore notificandogli che l'ultimo contratto in essere sarebbe illegale per quanto riguarda i termini del contratto e che avrebbe le prove di azioni criminali per conto delle parti che lo hanno stipulato. Una ovviamente il giocatore, l'altra è la vecchia dirigenza, guidata da Josep Bartomeu.
Il contratto attuale prevede un prolungamenti di due anni, con accordo quindi fino al 2026, una riduzione dello stipendio per le stagioni 2020-2021 e 2021-2022 e con i restanti 18 milioni pattuiti da distribuire nei quattro anni seguenti.
La Liga
"Figlio di p*****a". Piqué urla addosso all’arbitro e viene espulso
09/11/2022 ALLE 10:43
L'azione legale, nel caso in cui venisse intrapresa, vorrebbe far arrivare il Barcellona alla rescissione dell'attuale contratto, riportando quindi il giocatore al vincolo fino al 2024 e con le condizioni economiche del 2019, anno in cui il giocatore fu ingaggiato, e che sarebbero molto più vantaggiose per il club che per il calciatore.
Il sindacato mondiale dei giocatori, però, sta monitorando la situazione, e quello olandese ravvisa l'ipotesi di estorsione, che ovviamente viene ricusata dal predidente del Barcellona Joan Laporta.

Ten Hag: "Ronaldo dalla panchina? Non aveva 90 minuti nelle gambe"

La Liga
Xavi: "Piqué uno dei più forti, ai livelli di Beckenbauer e Baresi"
04/11/2022 ALLE 16:32
La Liga
Piqué lascia il Barça e si ritira: "Sabato la mia ultima al Camp Nou"
03/11/2022 ALLE 18:08