"Mi ha dato fastidio che si sia parlato del Ciro uomo senza conoscerlo, di solito lascio perdere le polemiche perché sono consapevole di essere davanti alle telecamere, ma certe parole mi fanno rabbrividire. Questo era per concludere una storia che mi ha creato dispiacere". Così ai microfoni di Sky Sport, al termine della vittoria della Lazio per 2-0 a Crotone, Ciro Immobile prende di nuovo posizione in riguardo alle polemiche che l'hanno accompagnato con riferimento al caso tamponi: "L'esultanza? Mi dispiace deludere ma non volevo zittire nessuno, era per un gruppo di amici, mi avevano chiesto un gesto e l'ho fatto con piacere".

Sulla Nazionale

Champions League
Dortmund-Lazio, le ufficiali: Haaland out, va in tribuna
23 MINUTI FA

"Ci sono stati momenti in cui ero pronto per andare, ma il tampone risultava ancora positivo. Sono stato contento delle partite che hanno fatto i compagni per raggiungere la Final Four di Nations League. Mi hanno fatto tutti sentire la loro vicinanza così come la Lazio e i suoi tifosi, sono tornato ancora più carico perché quando vivi queste situazioni capisci quanto sia importante questo sport quando lo fai con questa passione".

Il gol

"Il bacio era rivolto a Jessica, ma anche a tutte le persone che mi sono state vicino. Ho vissuto gli ultimi tre giorni non serenissimo per una questione di famiglia, visto che mio zio è stato portato in ospedale per un brutto male. Il gol di oggi è anche per lui".

Immobile: "Critiche in Nazionale? Mi scivolano addosso"

Champions League
Juve-Dinamo Kiev, le ufficiali: McKennie e Chiesa titolari
25 MINUTI FA
Europa League
Pioli: "Ibra? Valutiamo, ma dura vederlo già con la Samp"
2 ORE FA