“L'atteggiamento di fondo della mia vita è stata la passione. Per realizzare i miei sogni ho agito sempre spinto solo dalla passione. La passione muove ogni cosa, è una forza davvero straordinaria”.
“Quando si dice che la maglia azzurra è il punto di arrivo per ogni giocatore, si dice solo la verità”.
“Penso che non tutti si siano resi conto di quanto abbia faticato nel corso della mia carriera”.
UEFA Nations League
Portogallo Show, Spagna nei guai. Haaland macchina da gol
8 ORE FA
“Quando sei in una squadra, quando vivi in un ambiente, “quella” è la tua maglia. E cerchi sempre e comunque di onorarla”.
“E’ sempre meglio far correre la palla. La palla non suda”.
https://i.eurosport.com/2019/02/18/2525848.jpg
“Credo che nella vita le persone debbano dare tutto quello che hanno. Poi, non c'è scritto da nessuna parte che bisogna sempre fare risultato”.
Sul rigore sbagliato nella finale del Mondiale 1994. “Avevo quell'immagine in testa da quattro anni. Mi stavo avvicinando al dischetto e ho pensato: ‘Tiralo forte, tiralo forte. Se lo sbaglio? Mi ammazzo…’”.
“I rigori li sbaglia solo chi ha il coraggio di tirarli”
"Coloro che fanno sforzi continui sono sempre pieni di speranza. Abbracciate i vostri sogni e inseguiteli. Gli eroi quotidiani sono quelli che danno sempre il massimo nella vita"
"Il calcio è stata la mia passione da sempre. Mi portavo il pallone al bagno, per giocare. Da piccolo avevo un sogno ricorrente. Immaginavo di giocare la finale di un Mondiale con il Brasile. Io sono uno di quegli esseri umani fortunati che può dire di aver realizzato un sogno. Ho sofferto tanto, ho stretto i denti, ho pianto e avuto paura. Ma poi quel giorno è arrivato"
Serie A
Milan, infortunio Maignan: Tatarusanu in lista Champions
10 ORE FA
Serie A
È già allarme infortuni: Atalanta e Milan le più colpite
15 ORE FA