Atalanta

Marco Sportiello 5 Errore non da lui sul raddoppio di Hoedt, è poco reattivo. Sulle altre reti può fare poco o nulla.
Cristiano Raimondi 5,5 Non impeccabile, affonda come i compagni nel primo tempo, prova a rialzare la tetsa nella ripresa ma non spicca particolarmente. Viene anche ammonito.
Serie A
Sarri: "Luis Alberto? Speriamo di risolvere tutti i problemi per..."
5 ORE FA
Rafael Toloi 4,5 Prestazione gravemente insufficiente, è sempre in ritardo su Immobile, sbaglia il fuorigioco sul gol del vantaggio laziale e non si riprende più. Ogni volta che la Lazio riparte, si aprono praterie. Rischia sempre con la palla tra i piedi.
Ervin Zukanovic 5 Vedi sopra, ha la fortuna di uscire a dieci minuti dal termine per evitare ulteriori disastri. La rimonta dei compagni non salva la sua prestazione, coronata anche da una pessima punizione calciata sulla barriera che per poco non regala una ripartenza alla Lazio. (dal 79’ Petagna 6,5: gioca dieci minuti e trova il tempo per il primo gol in A)
Andrea Conti 5 Leggermente meglio dei compagni di reparto in fase propositiva, ma Kishna lo asfalta su quella fascia nel primo tempo, emblematica l’accelerazione sul gol di Lombardi.
Jasmin Kurtic 6 Molto propositivo, sia nel primo che nel secondo tempo, con risultati però rivedibili. In ogni caso, prova a dare il suo contributo di energia e corsa soprattutto nella ripresa. (dall’86’ Roberto Gagliardini sv)
Franck Kessie 7,5 Personalità e gamba, si comporta davvero alla grande nel ballo da debuttante in Serie A. Anche quando la Dea sta per affondare, è l’unico a mantenere la barra dritta. Equilibrio e spirito combattivo che vengono premiati dalla doppietta nella ripresa.
Boukary Dramè 6 Prova come sempre a spingere sulla sinistra, ma la sua partita termina dopo poco più di mezz’ora dopo uno scontro pesante con Parolo. Per fortuna non è nulla di grave.(dal 43’ D’Alessandro 7 Una delle armi della quasi rimonta atalantina. Punta costantemente Jordan Lukaku, che non lo vede mai. Da quella parte nascono diversi pericoli).
Leonardo pinazzola 6,5 Sbaglia un’occasione facile facile al termine del primo tempo, però si riscatta nella ripresa con alcune azioni degne di nota, ad esempio un inserimento con veronica annessa in area di rigore.
Alberto Paloschi 6 Una spina nel fianco costante della difesa laziale, colpisce la traversa in apertura poi si spegne un po’. La sua presenza mette però in apprensione la retroguardia biancoceleste.
Alejandro Gomez 5,5 Marchetti gli nega il gol in apertura di ripresa. Non è il solito Papu, soprattutto nel primo tempo, però nella seconda frazione contribuisce attivamente al tentativo di rientro dell’Atalanta. Non basta, da lui ci si attende molto di più.
All. Gian Piero Gasperini 6 La sua Atalanta nel primo tempo è troppo brutta per essere vera, si scioglie subito. Ha il coraggio di rischiare nella ripresa e, pur perdendo, esce a testa alta. Tante cose da rivedere però.

Lazio

Federico Marchetti 5 Croce e delizia. Alterna grandi parate e topiche colossali, una costante della sua carriera. Davvero grave la disattenzione in occasione del primo gol di Kessie, rivedibile anche sul 2-3, decisivo invece sul Papu.
Jordan Lukaku 5 La fase difensiva non è il suo punto forte. Quando entra D’Alessandro, entra in panico e viene sempre saltato, non offre meraviglie nemmeno in fase di spinta.
Wesley Hoedt 6 Segna e sembra tutt’altro giocatore rispetto a quello svagato visto nella stagione scorsa. Avere accanto De Vrij e non Mauricio aiuta, ecco.
Stefan De Vrij 7 La Lazio subisce due gol e deve ringraziare lui se il passivo non è peggiore, grazie ad alcuni interventi a dir poco decisivi. Rientra dopo un lunghissimo periodo di assenza, se sta bene è tra i migliori difensori della Serie A.
Dusan Basta 5,5 Partecipa attivamente al gol del 2-4 di Cataldi, ma chiude sulle gambe al termine della partita.
Lucas Biglia 6,5 Argine indistruttibile davanti alla difesa nella prima frazione, mentre nella ripresa la pressione dell’Atalanta mette alle corde anche lui, che riesce però a cavarsela con esperienza ed eleganza. Imprescindibile per questa Lazio.
Marco Parolo 6 Tanta corsa ed altrettante randellate. Non tira mai indietro la gamba, meno presente del solito in fase di inserimento ma prezioso in copertura.
Sergej Milinkovic-Savic 6 Solido ed efficace nel primo tempo, elemento estraneo alla partita nella ripresa. Subisce un pestone in partenza e se lo porta dietro fino alla sostituazione. (dall’87’ Danilo Cataldi 6,5: entra e segna, meglio di così)
Ricardo Kishna 6,5 Quando prende velocità sulla fascia, Conti fatica a mettergli la museruola, come in occasione del 3-0, quando la sua accelerazione spacca in due la difesa atalantina. L’unica pecca è che è discontinuo, perché il talento non manca. (dal 65’ Filip Djordjevic sv: entra e va largo, non si vede granché)
Ciro Immobile 7 Che esordio per Ciro, segna dopo un quarto d’ora e regala a Lombardi l’assist per il tre a zero. Tiene su la squadra e prende falli nella ripresa, quando Toloi riesce solo a stenderlo per portargli via la palla.
Cristiano Lombardi 7 Esordio da sogno in Serie A per il romano, che debutta dal primo minuto e segna dopo poco più di mezz’ora. Gran gamba, sfrutta nel modo migliore le assenze di Felipe Anderson, Lulic e Keita. (dal 69’ Wallace 6: entra nel momento più difficile, non crolla)
All. Simone Inzaghi 6,5 Lazio scintillante nel primo tempo, forse troppo spavalda e rilassata nella ripresa. In contropiede può essere devastante ma manca equilibrio in fase difensiva.
Champions League
Neymar: "Sogno di vincere la Champions con Messi al PSG"
5 ORE FA
Serie A
Pioli: "Era la 4a partita in 10 giorni, Toro tosto: sono contento"
6 ORE FA