Prosegue la ristrutturazione societaria in casa Barcellona dopo l'umiliante 8-2 subito dal Bayern Monaco ai quarti di finale di Champions League. Dopo l'esonero di Quique Setién, la seconda "vittima" di Josep Maria Bartomeu è Eric Abidal, team manager (direttore sportivo) dei blaugrana. L’ex terzino francese, come confermato da un comunicato ufficiale del club blaugrana, ha rescisso il suo contratto.

Champions League
Barcellona, dall'umiliazione alla rivoluzione: Suarez, Piqué, Rakitic e Vidal sul mercato
15/08/2020 A 12:08
FC Barcelona ed Éric Abidal hanno raggiunto un accordo per la risoluzione del contratto che ha unito le due parti. Il Club desidera ringraziare pubblicamente Éric Abidal per la sua professionalità, impegno, dedizione e la collaborazione stretta e positiva del suo rapporto con tutti gli aspetti della famiglia blaugrana.

Via un altro "nemico" di Messi

Il botta e risposta tra Abidal e la Pulce dello scorso febbraio, subito dopo l’esonero di Valverde, aveva lasciato sbigottiti tutti, in primis Bartomeu che era stato costretto a convocare un vertice anti-crisi per tentare di riportare il sereno e a minacciare il licenziamento dell’ex difensore. Ecco i momenti salienti.

Molti giocatori non erano soddisfatti, non lavoravano molto e c’era un problema di comunicazione interna. Il rapporto tra l’allenatore e lo spogliatoio è sempre stato buono, ma da ex giocatore riesco ad avvertire alcune sensazioni. Ho detto al club cosa pensavo e ho dovuto prendere una decisione. (Eric Abidal, ex d.s. del Barcellona)
Non mi piace fare queste cose, ma penso che tutti debbano prendersi la responsabilità del proprio ruolo e farsi carico delle decisioni. I giocatori per ciò che accade in campo, e infatti siamo stati i primi a riconoscere quando non stavamo bene. Quando si parla di calciatori, si dovrebbero fare i nomi perché altrimenti si finisce con l’infangare tutti con cose che si dicono e che non sono vere. (Lionel Messi)

A distanza di 6 mesi dall'incidente diplomatico, l'allontanamento di Abidal può essere letto come un gesto estremo di Bartomeu per convincere Messi a rimanere in blaugrana, proprio nel momento più difficile del suo quasi ventennale rapporto con il Barcellona.

Setién sullo sfogo di Piqué: "Indicativo, il Barça deve cambiare"

Champions League
Pianeta Messi: il Lisbonazo, il silenzio e il mancato rinnovo. Perché l’Inter può davvero sperare?
15/08/2020 A 07:31
Liga
Barcellona-Real: probabili formazioni e statistiche
4 ORE FA