Luis Suarez è il capocannoniere della Liga con 14 gol e con le sue prestazioni ha trascinato al primo posto l'Atletico Madrid, al comando della classifica con 50 punti, a +10 sul Barcellona dopo 20 giornate di campionato (e l'Atletico ha ancora una gara da recuperare). La domanda allora sorge spontanea: era davvero necessario da parte del Barcellona vendere Suarez? E ancora, perché darlo a una diretta avversaria per il titolo? La stessa domanda viene girata all'allenatore Ronaldo Koeman...

Liga
Messi e Dembélé: 2-0 Barça a Siviglia e -2 dalla vetta
10 ORE FA

“La decisione di vendere Suarez? Fa parte del tuo lavoro. Parli con il club e quando sono arrivato come allenatore al Barcellona ​​avevamo le nostre opinioni. Ho avuto delle informazioni dalla società e successivamente abbiamo preso delle decisioni. Certe volte bisogna prenderle. A volte va bene e altre no. Noi stiamo cambiando e, naturalmente, sarebbe stato meglio che Luis Suarez firmasse per la Juventus piuttosto che per l’Atletico Madrid perché è ancora nel campionato spagnolo. Ma quel tipo di decisione, dovevamo prenderla. Era una scelta difficile ma la cosa importante era mostrare rispetto per il giocatore. In ogni caso sono ancora d’accordo con quello che abbiamo fatto in quel momento.”

Barcellona, debiti spaventosi: oltre un miliardo di euro

Liga
Il Barça e Messi tornano a sorridere: 3-0 all'Elche e 3° posto
24/02/2021 A 14:33
Liga
Suarez contro il Barça: "Mi hanno dato del vecchio"
23/02/2021 A 16:13