Fermin de la Calle, collega di Eurosport Spagna, ha intervistato Joao Laporta, ex presidente del Barcellona e candidato di nuovo alla presidenza del club. Fin qui Laporta è il candidato che ha presentato più firme per ritornare a essere il presidente del Barcellona. Tra i tanti temi toccati, quello più delicato di tutti: Messi. A l'intervista completa in spagnolo. Qui sotto riassunti tutti i punti principali.

Sul perché si è ricandidato alla presidenza

Liga
Il Barça va senza Messi: 2-0 all'Elche firmato De Jong-Puig
IERI A 17:09

Perché amo il Barcellona e sento che in questo momento il club ne ha bisogno, ho una vocazione per essere al servizio del Barcellona. Oltre a questo penso di avere l’esperienza, la preparazione e da determinazione per fare i cambi di cui il club ha bisogno in questo momento delicato dal punto di vista economico.

Su quale sarà la priorità

Riportare felicità a tutti i tifosi del Barcellona e aprire un nuovo ciclo vincente.

Sulla delicata questione Messi

Per me Messi non si discute, non è negoziabile. Messi sarà la nostra priorità e faremo tutto il possibile per provare a convincerlo a continuare a scrivere quell’incredibile storia che ha già fatto qui al Barcellona.

Su come pensa di essere percepito a Madrid

A me interessa solo del Barcellona e non penso a come potrebbe essere accolta dagli altri club la mia nuova elezione. Mi interessa solo del Barça. I miei rapporti con le squadre di Madrid sono sempre stati di massima rivalità sportiva ma anche di rispetto e concordia dal punto di vista istituzionale.

Sulla Masia: sarà ancora al centro del progetto?

Assolutamente, è un pilastro fondamentale ed è il nostro modello di club, qualcosa che ci aiuterà a competere. Inoltre, garantirà la sostenibilità economica e finanziaria del Barça.

Su Koeman, sarà lui il futuro del Barcellona?

Koeman è l'attuale tecnico del Barça e merita rispetto. Detto questo ha lo stesso margine di tutti gli allenatori: risponderà ai risultati e al titpo di gioco espresso.

Lewandowski: "Ora posso invitare Ronaldo e Messi a cena"

Calcio
Superlega, i rischi: FIFA e UEFA stroncano Real Madrid e Barcellona
22/01/2021 A 11:07
Calciomercato 2020-2021
Milan, il "no" di Firpo. Sirene americane per il Papu
21/01/2021 A 18:25