Anche in Spagna, sull'esempio di quanto già avviene negli Stati Uniti, gli stadi e gli impianti sportivi potrebbero presto trasformarsi in centri per le vaccinazioni di massa contro il Covid-19. Il primo stadio invividuato è il Camp Nou di Barcellona che, nelle intenzioni del Dipartimento della Salute della Catalogna, dovrebbe presto essere attrezzato in tal senso. Il club blaugrana, dal canto suo, avrebbe già aderito con entusiasmo all'iniziativa anche se per il via libera definitivo al progetto bisognerà naturalmente attendere l'elezione del nuovo presidente.

Liga
Real Madrid: Florentino Perez positivo al Coronavirus
02/02/2021 A 12:08

Il Camp Nou, ma non solo...

La scelta del Camp Nou come centro di vaccinazione si spiega sia in termini logistici (lo stadio e l'area nei dintorni sono ideali per questo tipo di iniziativa) sia in termini puramente simbolici. Per proseguire la guerra contro il Coronavirus, infatti, saranno individuati altri luoghi che fanno di Barcellona una città conosciuta e amata in tutto il mondo come ad esempio la Sagrada Familia.

Barcellona, debiti spaventosi: oltre un miliardo di euro

Premier League
Aguero positivo al coronavirus, è in auto-isolamento
21/01/2021 A 16:03
Liga
Barcellona: rilasciato Bartomeu, nessuna parola al giudice
UN' ORA FA