Il mondo del calcio è in lutto per la morte, a soli 23 anni, di Aitor Gandiaga, attaccante di proprietà dell’Athletic Bilbao, ma che il club basco aveva girato in prestito al Gernika, in Tercera Division per mettergli minuti nelle gambe in attesa di ritornare alla base. Gandiaga è deceduto in un incidente stradale nei pressi del valico di Iruzubieta, nella sua città natale di Markina-Xemein, nei Paesi Baschi. La tragica notizia è stata poi ufficializzata proprio dal Bilbao con una nota di cordoglio divulgata anche sui social. Da quanto trapela dai media spagnoli, l’attaccante si sarebbe schiantato con la sua auto contro un autobus, per cause ancora da verificare. Le indiscrezioni della tarda mattinata di domenica sono state poi confermate anche dalle fonti ufficiali: "Enorme dolore per un giovane che ha lasciato un segno in tutti noi. Un grande abbraccio alla famiglia, agli amici e ai compagni di squadra di Gernika", il ricordo del club basco.

Premier League
Lutto Liverpool: morto cantante di You'll Never Walk Alone
03/01/2021 A 18:31

La notizia della morte di Gandiaga ha sconvolto molti compagni di squadra del presente e del passato. Così l’attaccante dell’Athletic, Ibai Gomez, su Twitter: "Riposa in pace Aitor Gandiaga. Non posso crederci. Le mie condoglianze a famiglia, amici, al Bilbao e al Gernika". Il 23enne aveva mosso i primi passi da calciatore nell’Under 19 dell’Eibar, entrando poi nel giro del Baskonia e dell’Athletic Bilbao che lo aveva girato nella serie C spagnola per dargli modo di giocare di più e fare esperienza. Classe 1997, Gandiaga era un esterno d'attacco destro che preferiva partire da sinistra per poi rientrare.

Da Caputo all'addio a Diego: i 10 momenti del calcio nel 2020

Ligue 1
Gerard Houllier muore a 73 anni: calcio in lutto
14/12/2020 A 10:41
Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (20/01)
IERI A 21:07