Zidane, Ramos, Superlega. E' un Florentino Pérez a tutto tondo quello che dedicatosi ai microfoni dell'emittente El Transistor. I primi due argomenti, coincidono coi rispettivi addii alla Casa Blanca...

Zinédine Zidane

"Era molto stanco e so che vorrebbe allenare la nazionale francese. La lettera? non l'ho letta, sono sincero, lo giuro sui miei nipoti. Ma, mi hanno detto, c'erano scritte cose molto brutte e secondo me non l'ha fatto lui. Quello non è il vero Zidane. Voglio molto bene a Zizou, per me non è mai stato in discussione. Anzi, fosse per me sarebbe ancora qui ad allenare: ho trascorso un intero pomeriggio a provare a convincerlo di restare, ma niente. Ora, però, siamo molto contenti dei ritorni di Ancelotti e Pintus".
Calciomercato 2020-2021
Real Madrid, rivolta anti-Conte: "Se arriva, noi andiamo via"
08/06/2021 A 09:48

Zinedine Zidane & Florentino Perez

Credit Foto Getty Images

Sergio Ramos

"Gli abbiamo proposto un contratto, con una determinata scadenza. Lui la pensava diversamente e ha quindi deciso di concludere il suo lungo capitolo con noi. Ma un giorno tornerà, ne sono convinto: il Real Madrid è casa sua e io gli voglio bene come un figlio".

Sergio Ramos e Florentino Perez

Credit Foto Getty Images

Superlega

"Il progetto non è affatto morto, anzi. Continuiamo a lavorare per realizzarlo e rianimare qualcosa che sta morendo il calcio. Che va necessariamente venduto a livello di diritti audiovisivi: oggi tante partite stanno perdendo di interesse e si fa fatica a fare soldi. Roma-Sampdoria non ha lo stesso appeal di Manchester-PSG, è indubbio: è una questione di numero di tifosi".

Sergio Ramos in lacrime nel momento dell'addio al Real Madrid

Calciomercato 2020-2021
Ancelotti è tornato! Ufficiale al Real Madrid fino al 2024
01/06/2021 A 17:03
Calciomercato 2020-2021
Real Madrid allo scoperto per Mbappé: 160 milioni al PSG
24/08/2021 A 20:30