Atlético Madrid in crisi nerissima. Anche se la classifica dice quinto posto, e già questo stona visto che ci colchoneros sono i campioni in carica, è arrivata la terza sconfitta consecutiva in campionato per gli uomini di Simeone. Una prima volta perché, proprio dall'arrivo del tecnico argentino - era il dicembre 2011 - non c'era mai stata una striscia così negativa. Passa il Siviglia che mantiene la sua seconda posizione nella Liga, mentre l'Atlético potrebbe finire a -16 dalla vetta se il Real Madrid dovesse battere il Cadice, anche se Ancelotti ha gli uomini contati visto i 6 positivi al covid. Segna un gol fantastico Rakitic, anche se a decidere il match è un Ocampos sempre più protagonista in questo Siviglia, sicuramente diverso da quello (non) apprezzato al Milan. Chi non decide più una partita è invece Luis Suárez che da trascinatore nella passata stagione, è diventato un problema. 7 partite consecutive senza gol per l'uruguaiano (la classifica marcatori), la sua peggior serie da quando è arrivato in Spagna (2014/2015).

Tabellino

Siviglia-Atlético Madrid 2-1 (1-1 primo tempo)
Liga
Gavi brilla, Nico Gonzalez decide: 3-2 Barcellona sull’Elche
18/12/2021 A 17:25
SIVIGLIA (4-3-3): Bono; Montiel (29' Gudelj), Koundé, Diego Carlos, Rekik; J.Jordán (54' Acuña, 85' Augustinsson), Delaney, Rakitic; Ocampos, I.Romero (54' Rafa Mir), Papu Gómez (84' Munir El Haddadi). All. Julen Lopetegui
ATLETICO MADRID (3-5-2): Oblak; Felipe Augusto, Kondogbia, Hermoso; Trippier, Marcos Llorente (40' de Paul), Koke, Lemar, Carrasco; Á. Correa (46' João Félix), L.Suárez (58' Matheus Cunha). All. Diego Simeone
Marcatori: 7' Rakitic (S); 33' Felipe Augusto (A); 88' Ocampos (S)
Arbitro: Ricardo de Burgos Bengoetxea
Ammoniti: 66' Rekik, 69' Papu Gómez, 69' Montiel (non dal campo), 90+2 M.Dmitrovic (non dal campo), 90+5 Matheus Cunha
Espulsi: nessuno

La cronaca in 8 momenti

4' CORREA VICINO AL GOL - Prima chance per l'Atlético col tentativo di pallonetto di Correa dalla distanza, palla che sfiora la traversa della porta di Bono.
7' GOL DI RAKITIC - Rakitic dalla distanza e Siviglia in vantaggio. Destro da fuori area del croato che non lascia scampo ad Oblak che era leggermente fuori dai pali. Il portiere sloveno non può far nulla, con il pallone che si infila sotto l'incrocio.

Rakitic esulta per il gol in Siviglia-Atlético Madrid - Liga 2021/2022

Credit Foto Getty Images

17' OCCASIONE OCAMPOS - Se ne va sulla destra Montiel che serve in appoggio Ocampos, destro dell'ex Milan che spara però alto. Chance mancata.
33' LEMARE DA FUORI - Il francese raccoglie da Koke e ci prova da lontano, palla che rimbalza davanti a Bono che riesce comunque a metterla in angolo.
33' PAREGGIO DI FELIPE - L'Atlético torna in partita grazie alle palle ferme e Felipe trova il gol dell'1-1, sugli sviluppi di un corner, con un colpo di testa a bruciare Delaney.

Felipe Augusto esulta per il gol in Siviglia-Atlético Madrid - Liga 2021/2022

Credit Foto Getty Images

53' RAKITIC MANCA LA DOPPIETTA - Rekik ruba palla a de Paul, palla dentro per Rakitic che va col sinistro al volo ma trova solo l'esterno della rete.
88' VANTAGGIO SIVIGLIA - Gli andalusi sfruttano un schema da palla ferma. Traversa di Delaney sugli sviluppi di un corner, poi in tap-in gran destro di Ocampos che buca le mani ad Oblak.
90+5 TRAVERSA DI JOÃO FÉLIX - A partita ormai finita, l'Atlético rischia di firmare il clamoroso pari col cross sbagliato di João Félix che per poco non beffa Bono.

Il momento social

I tifosi del Siviglia cominciano a sognare...

La statistica chiave

3 - Le sconfitte consecutive dell'Atlético Madrid in campionato. Non era mai successo sotto la guida di Diego Simeone (dal 2011-2012).

Il migliore

Lucas OCAMPOS - L'argentino era stato l'unico, insieme a Koundé, ad animare il secondo di una squadra troppo attendista. Chi ci prova, ogni tanto, viene ripagato ed è proprio lui a realizzare il gol vittoria che tiene il Siviglia in posizioni altissime.

Lucas Ocampos esulta per il gol in Siviglia-Atlético Madrid - Liga 2021/2022

Credit Foto Getty Images

Il peggiore

Luis SUÁREZ - Lui esce arrabbiato dal campo, non d'accordo con la scelta di Simeone di sostituirlo. È vero che con l'uruguaiano tutto può capitare fino al 90', ma è altrettanto vero che era stato un fantasma fino alla sostituzione. Purtroppo non riesce più ad essere decisivo come nella passata stagione.

Agüero, addio al calcio doloroso: "Prima viene la salute"

Liga
Agüero in lacrime: "Lascio il calcio, la salute prima di tutto"
15/12/2021 A 11:32
Calciomercato 2020-2021
1 miliardo di clausola per Sergio Canales, e non è il solo...
14/12/2021 A 18:29