14 gol in 18 gare con la maglia del PSG. Mauro Icardi è già entrato perfettamente negli schemi della squadra francese, tanto da aver messo alla porta Cavani, pronto ad approdare alla corte di Simeone all'Atlético Madrid. Icardi ha fatto segnare anche un piccolo record, diventando il giocatore più precoce ad arrivare in doppia cifra con la squadra parigina (11 gare per arrivare a quota 10, battendo il record di Ibrahimovic).

Non lo sapevo! È un orgoglio raggiungere questo tipo di traguardi e marcare la storia di una squadra come il PSG. Io cerco di farmi trovare sempre pronto e di essere un'opzione per i miei compagni di squadra con i miei movimenti e le mie azioni. Cerco di dar loro l'opportunità di servire un giocatore libero. Poi dentro l'area l'attaccante deve soprattutto fare gol
Serie A
Ufficiale: Ibrahimovic torna al Milan, ha firmato un contratto di 6 mesi
27/12/2019 A 20:05

Icardi dà lezione di tattica: ecco cosa fa per il PSG

Sono sempre pronto e concentrato per segnare il più rapidamente possibile non appena ricevo palla. Abbiamo una squadra con tanti giocatori d'altissima qualità. La squadra ha spesso il possesso della palla e io, da attaccante centrale, ho il compito di iniziare il pressing. Ed inoltre apro anche gli spazi. Le squadre avversarie ci aspettano tutte raggruppate nella loro area, per questo aiuto i miei compagni con o senza palla creando dei nuovi spazi. Questo aiuta la squadra a fare gol, si tratta di un gioco di squadra

La parentesi al Barcellona è stata importante

A Barcellona ho imparato tanto dal lato tattico e tecnico, lì la filosofia di gioco è predominante. Questo mi ha aiutato anche ad adattarmi in Italia e comprendere il tipo di gioco. Lo stesso vale per gli spostamenti in campo, perché in Italia non erano abituati ai movimenti che potevo fare. Tutto questo ha sviluppato la mia intelligenza di gioco in campo. La tattica e l'elemento fisico hanno anche contribuito a formare il giocatore che sono oggi

Un consiglio ai ragazzini...

È molto difficile raggiungere un livello alto. Il consiglio che do sempre ai bambini è quello di lavorare e di divertirsi giocando a calcio. E se un giorno avranno la possibilità di raggiungere un livello alto, dovranno essere costanti, professionali, quindi diventare giocatori e persone responsabili

Icardi-Inter, dallo scontro totale all'addio: storia di una telenovela lunga 258 giorni

Serie A
Inter, Icardi vs Lukaku: 'risultatisti' o 'giochisti'? L'eterno dilemma tra statistiche e sostanza
21/12/2019 A 07:15
Serie A
Wanda Nara: "Icardi? È andato in una squadra più importante. All'Inter non so chi l'abbia cacciato"
17/12/2019 A 20:05