Se non è rivoluzione, poco ci manca. Sì perché il Consiglio di Stato ha deciso di convalidare la classifica stilata dalla Ligue 1 a seguito della media punti calcolata, con il PSG vincitore del campionato. Il tutto con buona pace del Lione di Aulas, che per l'occasione aveva presentato ricorso. Non gli stava bene che il campionato finisse così, senza potersi qualificare per le Coppe europee e senza “allenarsi” in vista della Champions che ripartirà ad agosto.

Oltre al danno c'è la beffa, però, una beffa un po' per tutti. Perché avevano presentato ricorso anche le due squadre che erano risultate retrocesse dopo il congelamento della classifica: Amiens e Toulouse. Ecco che il Consiglio di Stato ha dato seguito invece a questa istanza, bloccando le due retrocessioni.

Champions League
Juventus, niente ottavi di ritorno per Tousart! L'Hertha Berlino mette fine al prestito con il Lione
09/06/2020 A 15:37

Un caso giuridico più unico che raro. Considerando che in Ligue 1 ci saranno, nella prossima stagione, anche Lorient e Lens che hanno risalito la china dalla Ligue 2. Bloccando le retrocessioni di Amiens e Toulouse che succederà? Si va verso un campionato a 22 squadre. Una cosa che non piace a nessuno: così facendo, le giornate diventerebbero 42.

La tripletta di Mbappè affonda il Lione: gli highlights di Lione-PSG 1-5 in 90 secondi

Ligue 1
Aulas, appello al governo francese: "Un errore fermare il calcio, fateci ripartire"
25/05/2020 A 21:04
Calciomercato
Il Lione rivuole Umtiti: trattativa con il Barcellona
25/09/2020 A 17:51