Dopo la decisione del Governo francese di sospendere tutti i campionati fino al settembre prossimo, la Ligue 1 si è adeguata dichiarando conclusa, anticipatamente, la stagione 2019-2020, con tanto di verdetti. PSG Campione di Francia, Marsiglia e Rennes in Champions League. Al momento non si giocherebbero nemmeno le finali delle due Coppe nazionali, ecco che Lille, Reims e Nizza prenderebbero la strada dell'Europa League con buona pace di Lione e Saint-Étienne.

Sì, proprio il Lione che stando alla classifica finale, frutto di una media punti per partite giocate, sarebbe addirittura fuori dalle Coppe europee della prossima stagione. A meno che la squadra di Rudi Garcia non vinca la Champions, guadagnando così il diritto di disputarla anche l'anno prossimo: al momento deve ancora giocare il ritorno degli ottavi di finale contro la Juventus dopo la vittoria per 1-0 nel match d'andata.

Ligue 1
Francia in rivolta: Canal+ non paga i club, il Tolosa va in tribunale. Ecco cosa rischia l'Italia
30/04/2020 A 16:57

Intanto è arrivato il comunicato del club di Aulas: si prende atto della decisione della Lega calcio francese, ma è in arrivo il ricorso al Tribunale arbitrale dello Sport e al Comitato olimpico nazionale francese.

L'Olympique Lyonnais ha preso atto della decisione della Lega professionistica calcio francese sulla base delle osservazioni del primo ministro Edouard Philippe durante il suo discorso all'Assemblea nazionale sulle condizioni del confinamento. Questa posizione del Governo non sembrava imporre in modo proibitivo una chiusura della Ligue 1 e della Ligue 2, il Ministro dello Sport Roxana Maracineanu aveva precedentemente indicato la possibilità di giocare ad agosto se l'evoluzione della situazione sanitaria lo avesse permesso. L'OL aveva proposto già martedì che la Lega studiasse una soluzione alternativa che consentisse la fine del campionato, preservando così l'equità insita in qualsiasi competizione sportiva e in linea con le proposte UEFA basate su merito sportivo secondo principi obiettivi, trasparenti e non discriminatori

L'Olympique Lyonnais si riserva il diritto di presentare un ricorso contro questa decisione e di chiedere un risarcimento danni, poiché il danno per il club ammonta a diverse decine di milioni di euro

Il Lione non è l'unico club pronto a riempire i tribunali nel corso della prossima estate. Lo farà anche il Toulouse che dopo la decisione di sospendere - definitivamente - il campionato, finisce automaticamente in Ligue 2. Andando più giù nelle categorie, anche il Sedan ha presentato ricorso perché non può continuare la caccia alla promozione al campionato National (Serie C francese). E altri club, sicuramente, arriveranno come lo stesso Saint-Étienne.

Juventus, tutti i segreti del Lione in 60 secondi: undici tipo, allenatore, stella e precedenti

Ligue 1
Ligue 1: il PSG è campione di Francia, la classifica è ufficialmente congelata
30/04/2020 A 16:15
Calciomercato
Il Milan si accoda per Torreira e valuta lo scambio Paquetà-Depay
17/09/2020 A 21:20