Clamoroso a Marsiglia. Si sa, l'OM ha una tifoseria molto umorale e basta poco per scatenare l'animo dei proprio sostenitori. Quello che è successo in giornata è stato però incredibile, con un vero e proprio agguato di alcuni tifosi alla squadra. Un gruppetto di 'sostenitori' si è, infatti, presentato al centro di allenamento del Marsiglia, prima che i giocatori di Villas Boas prendessero il pullman per il Vélodrome, dove questa sera si sarebbe giocata OM-Rennes (anticipo della 22a giornata di Ligue 1). Alla base di questa rivolta, i cattivi risultati della squadra sempre più lontana dalle posizioni di testa. Risultati che hanno portato la società ad acquistare Milik, con la speranza di risollevarsi dal momento di crisi.
Secondo le prime indiscrezioni di RTL e La Provence, sarebbe stata proprio rubata la borsa all'allenatore Villas Boas (che in questi giorni ha anche annunciato l'addio al club a fine stagione) e il gruppo è poi venuto a contatto con gli stessi giocatori. Sarebbero stati aggrediti infatti Valentin Rongier, Álvaro González e il capitano Steve Mandanda che avevano tentanto in un primo momento di placare gli animi.
Ligue 1
Milik si presenta all'OM: "A Napoli mi sono sempre allenato"
26/01/2021 A 15:35
Visto i fatti, la Lega Calcio francese (LFP) ha deciso di rinviare a data da destinarsi il match:
In considerazione degli incidenti verificatisi questo pomeriggio al centro di allenamento dell'Olympique di Marsiglia, la partita Marsiglia-Rennes è rinviata a data da destinarsi. [Il comunicato della LFP]
Nonostante l'aggressione, non ci sono feriti tra giocatori e allenatore ma solo attimi di apprensione per tutti. Sono stati fermati invece 25 tifosi dalla Gendarmerie di Marsiglia.

Milik al Marsiglia, Spalletti o Allegri per la Roma?

Ligue 1
Icardi partecipa alla festa del PSG: netto 4-0 al Montpellier
22/01/2021 A 19:50
Ligue 1
Pochettino: "Eriksen? Messi? I grandi sono i benvenuti al PSG"
05/01/2021 A 17:03