82 punti con 25 vittorie e 7 pareggi. 57 gol segnati e solo 15 subiti. Con l'1-0 ai danni del Boavista nella 32a giornata, lo Sporting Lisbona di Rubén Amorim è campione di Primeira Liga con due giornate d'anticipo. Un'autentica impresa quella realizzata dal 36enne ex giocatore del Benfica, che con la quarta squadra più giovane del campionato (24,8 è l'età media) è riuscito a superare il Porto di Conceicao, il Benfica e lo Sporting Braga. Si tratta del diciannovesimo titolo per i Leões, che nell'11 titolare annoverano anche la presenza di una vecchia conoscenza del nostro campionato: João Mário.
Calciomercato 2020-2021
Centrocampo Milan: fari su Ceballos, Kovacic e van de Beek
5 MINUTI FA

Guardiola: "Questa finale è il premio per 4 anni incredibili"

Euro 2020
Semifinali e finale a Wembley con oltre 60mila spettatori
8 MINUTI FA
Euro 2020
Raspadori: "Sto vivendo una favola, bello sentirsi accolti"
44 MINUTI FA