Calcio

Milena Bertolini: "Il movimento femminile è il futuro, però serve il professionismo"

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Milena Bertolini - 2019

Credit Foto LaPresse

DaOAsport
16/07/2019 A 16:47 | Aggiornato 16/07/2019 A 21:48

Dal nostro partner OAsport.it

Non ci sono dubbi che i risultati ottenuti dalla Nazionale italiana di calcio femminile ai Mondiali 2019 siano stati degni di nota. I quarti di finale sono un vanto per la gestione del CT Milena Bertolini, capace di valorizzare al meglio un gruppo di calciatrici che, pur partendo da un livello tecnico inferiore, è riuscito ad essere tra le migliori otto squadre della rassegna iridata in Francia, sfiorando la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Serie A

Edicola: come vice Lukaku l'Inter pensa a Mandzukic, la Juventus valuta l'ipotesi Jorginho

DA 16 MINUTI

Un riscontro che deve essere valutato come un punto di transito e non certo d’arrivo. Lo ha ribadito ai microfoni di Sky Sport Bertolini, che già è proiettata alle qualificazioni agli Europei 2021:

Non sono sorpresa del successo del calcio femminile. Ho sempre detto che può essere un riferimento per il futuro. Per fare questo però è necessario il professionismo perché non si può più pensare di affrontare altre compagini armi pari. Il seguito è in crescita e io sono convinta che vi siano le condizioni per poter compiere questo passo. Sul gruppo a mia disposizione posso dire che le responsabilità queste ragazze sono abituate a prendersele e si riparte per le qualificazione degli Europei 2021. Non avremo vita facile perché la Danimarca è un’avversaria complicata. Dovremo quindi compiere un ulteriore step in avanti
Serie A

Sarri: "Di questo blackout non troveremo mai la ragione, le ipotesi sono tutte ca...te"

DA UN' ORA
Calcio

Pioli: "Ho ancora tanto da dare al Milan. Ora pensiamo subito al Napoli"

DA UN' ORA
Contenuti correlati
Calcio
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo