Se rimango, andrà bene per la MLS perché tutti la guarderanno. Se invece me ne vado, nessuno ricorderà cos'è la MLS".

E’ questa l’eredità che lascia Zlatan Ibrahimovic negli Stati Unti. Il ko per 5-3 nel derby di Los Angeles che è costata ai suoi l’eliminazione dai playoff di MLS è stata probabilmente anche l’ultima partita di Ibra. Un Ibrahimovic già nervoso in campo al termine del match e protagonista di un gestaccio a un tifoso, ma che si è scatenato poi anche nel post con questa ed altre dichiarazioni.

MLS
Higuain: “Non sento la pressione, l’ho sempre avuta”
08/10/2020 A 07:05

Già perché lo show di Zlatan poi è proseguito. Ad esempio, si è scatenato con questa dichiarazione a chi gli chiedeva proprio delle provocazioni del pubblico: “Per me giocare qui è come allenarmi. Lo stadio è troppo piccolo per me, per disturbarmi ci devono essere molte più persone. Sono abituato a giocare di fronte a 80.000 tifosi. Questa, in confronto, è una passeggiata al parco".

La sconfitta con i Los Angeles Galaxy nella semifinale della Western Conference ha deluso l'attaccante: "È difficile vincere quando ricevi così tanti gol, a volte basta segnarne tre, ma non puoi diventare campione se incassi cinque gol contro. Sono deluso per un paio di errori".

Infine una dedica anche alla sala VAR, protagonista – a parere di Zlatan – di un errore su uno dei 5 gol segnati dai Los Angeles FC: “Ma dov’era quello lassù? A prendere un caffè con Magic Johnson?

Ibrahimovic: "Se Ancelotti mi ha telefonato? Tutti chiamano Zlatan, vuoi anche tu il mio numero?"

MLS
Higuain si sblocca in MLS: gran punizione e tre punti
08/10/2020 A 06:35
MLS
La MLS chiama Balotelli: "Mario vieni da noi a gennaio, abbiamo bisogno di te"
26/11/2019 A 14:35