Bello, molto bello ma dov’è Zlatan? La pubblicazione sul proprio sito da parte della MLS della lista dei 25 più grandi giocatori del campionato nordamericano presenta una grossa defezione. Quando ha lasciato i Los Angeles Galaxy, Ibrahimovic lo ha fatto con una delle sue classiche frasi a effetto: "Veni, vidi, vici". Non proprio, vista la sua bacheca in terra americana (vuota) e soprattutto viste le scelte da parte di chi gestisce la lega calcistica di Stati Uniti e Canada. Nello stilare la lista, in occasione del venticinquesimo anniversario della nascita che si festeggia nel 2021, gli sono stati preferiti altri calciatori che nel corso degli anni hanno contribuito maggiormente - secondo questa classifica - all’aumento dell’interesse nei confronti della MLS, come l’ex interista Robbie Keane, David Beckham o il leggendario Carlos Valderrama.

Chissà, forse Ibra ha pagato le dichiarazioni abbastanza polemiche che non sono mai mancate nel corso della sua avventura nel Nuovo Continente, come riporta la Gazzetta dello Sport. In fondo, difficile aspettarsi che da quelle parti avrebbero gradito frasi come "adesso tornate a vedere il baseball", oppure "ho vinto più titoli io di tutta la MLS". E infatti, incredibile ma vero, ci sono almeno 25 colleghi che, come ha spiegato il Commissioner Don Garber, hanno fatto di più dello svedese nello sviluppo della lega nordamericana e nella diffusione del soccer, come lo chiamano oltreoceano, come sport in grado di insidiare le discipline più amate come football americano, basket, baseball e hockey. Mal comune, mezzo gaudio, però, perché Zlatan non è l’unico dei big recenti a essere stato escluso dalla lista.

Serie A
Probabili formazioni 11a giornata: out Ilicic e Pasalic
11/12/2020 A 22:19

Restano infatti fuori campionissimi del calibro di David Villa, che pure ha giocato e segnato parecchio a New York, o Wayne Rooney, che però ha dalla sua l’attenuante di non essere stato moltissimo a Washington. Davanti a loro, in questa ideale classifica, si sono piazzati nomi che in Europa sono semisconosciuti. Tra questi spicca quello di un italiano. Sebastian Giovinco è stato uno dei primi calciatori di livello internazionale a non aver scelto la MLS come approdo di fine carriera, ma nel fare il grande salto era al top delle proprie capacità. Per lui quindi, assieme al titolo vinto con il Toronto FC, arriva anche il posto tra i 25 grandissimi della storia del torneo. Un altro sgarbo a Ibra, dopo che quando è arrivato lo svedese la Formica Atomica gli era davanti come calciatore più pagato.

Gattuso: "Ibra? E' più forte ora di quando aveva 30 anni"

I 25 migliori di sempre della MLS

Jeff Agoos

Kyle Beckerman

David Beckham

Carlos Bocanegra

Dwayne De Rosario

Clint Dempsey

Landon Donovan

Marco Etcheverry

Robin Fraser

Sebastian Giovinco

Kevin Hartman

Cobi Jones

Robbie Keane

Chad Marshall

Josef Martinez

Tony Meola

Jaime Moreno

Eddie Pope

Preki

Steve Ralston

Nick Rimando

Carlos Valderrama

Diego Valeri

Chris Wondolowski

Bradley Wright-Phillips

Theo, Rebic, Ibra: Milan letale sulla sinistra

Serie A
Ibra corre sotto la neve: "Provate a fermarmi"
06/12/2020 A 17:12
Serie A
Ibra: "Ad agosto volevo smettere. Milan da Champions? Si"
04/12/2020 A 22:58