Orsolini sta facendo benissimo, se ne stanno accorgendo tutti e sta dimostrando il suo valore nella Nazionale Under 20. Qualcuno diceva che la Juve lo aveva pagato tanto, ma credo che possa essere una stella. Spero che la Juventus creda in lui. Il ritiro? Penso che inizierà con i bianconeri per giocarsi le sue carte, poi ci rimetteremo alle decisioni di Allegri e Paratici e vedremo se andare in prestito altrove
Parole e musica di Donato di Campli, procuratore di Riccardo Orsolini, fresco di titolo di capocannoniere del Mondiale Under 20. Le polveri bagnate contro l’Uruguay nella finalina in Corea del Sud sono state indolori: i diretti rivali – dal temibile Solanke fino alla pantera Cordova - non hanno trovato la via del gol permettendo all’ex attaccante esterno dell’Ascoli di ergersi Signore del gol della rassegna iridata. E ora l’interrogativo è più che legittimo: ha senso che la classe 1997 di Ascoli Piceno resti alla Juventus per giocarsi le sue carte oppure farebbe bene ad andare in prestito nella middle class della Serie A per trovare più minuti e accrescere il suo bagaglio di esperienza? Il suo agente ha rivolto un chiaro appello alla Juventus: cosa farà ora la Vecchia Signora?
Mondiali U20
Italia, storico 3° posto nel Mondiale Under 20! Uruguay battuto ai rigori grazie a super Plizzari
11/06/2017 A 06:11

Opzione 1: restare alla Juventus, almeno fino a gennaio

È la prima opzione per il duttile attaccante dal mancino educatissimo. Restare dopo i primi giorni di ritiro sotto l’egida di mister Allegri per giocarsi le sue carte e carpire più segreti possibile ai mostri sacri della prima squadra bianconera. Almeno fino a gennaio. Sì perché nella prima parte della prossima stagione la Juventus dovrà rinunciare al lungodegente Marko Pjaca e Riccardo Orsolini potrebbe ritagliarsi qualche spazio nel ruolo di jolly a gara in corso; dopotutto può ricoprire tutti i ruoli dell’attacco, reparto in cui Madama ha avuto gli uomini contati quest’anno. Difficile ipotizzare una sua permanenza ulteriore a Vinovo, considerando che i bianconeri stanno per chiudere per Schick e potrebbero assicurarsi anche Keita della Lazio. A meno che il 20enne non esploda” stregando Allegri.

Il ruolo in campo (Transfermarkt)

https://i.eurosport.com/2017/06/11/2104285.jpg

Opzione 2: Andare in prestito, ma occhio alla destinazione

L’opzione alternativa è quella del prestito – rigorosamente in Serie A, scendere di categoria non avrebbe senso – che gli garantisse se non una maglia da titolare fissa un minutaggio considerevole. Anche qui bisogna fare i debiti distinguo però, in particolare sulla destinazione. La squadra in questione dovrebbe essere una realtà rampante, ambiziosa, capace di sciorinare un ottimo calcio; un contesto ideale per crescere calcisticamente e al contempo esprimersi al massimo mettendo in luce le proprie qualità. Una piazza “alla Sassuolo”, per intenderci. L’esempio virtuoso è quello di Leonardo Spinazzola: dopo la gavetta in B il classe 1993 passato dalla Primavera della Juventus ha spiccato il salto di qualità nell’oasi felice dell’Atalanta targata Gasperini. In ogni caso la Juventus ha di che sorridere, si ritrova un diamante grezzo tra le mani e può decidere con la massima calma sulla migliore opzione per il futuro di Riccardo Orsolini.

Highlights: Plizzari fa il fenomeno ai rigori, l'Italia chiude terza al Mondiale!

Mondiali U20
Mondiali Under 20, Inghilterra-Venezuela 1-0: gli highlights
11/06/2017 A 13:35