===Senegal===

Khadim N’DIAYE 5,5 – Con l'eccezione della parata iniziale su Quintero, non deve compiere grossi interventi, ma è indeciso in paio di situazioni che potevano creare potenziali occasioni per la Colombia.
Lamine GASSAMA 6 – Meno propositivo di sabaly, fa la sua onesta partita dietro, soffrendo poco a dire la verità.
Mondiali
La prima storica volta del criterio Fair Play: Senegal beffato da due cartellini di troppo
28/06/2018 A 16:28
Salif SANE 5,5 – Ottimo in chiusura per buona parte del match, dalle sue parti non si passa. Poi però, si pede Mina e la Colombia va in rete.
Kalidou KOULIBALY 6 – Solido come sempre, Falcao e soci combinano poco con lui nei paraggi.
Youssouf SABALY 6 – Spine tanto in avvio, ma alla corsa non corrisponde la tecnica necessaria per fare male. esce nel secondo tempo per infortunio (dal 75' Moussa WAGUE sv)
Idrissa GUEYE 6,5 – Frangiflutti in mezzo al campo, spezza con regolarità le azioni colombiane.
Cheikhou KOUYATE 6,5 – Tiene il ritmo alto là in mezzo, gestisce alla grande il suo centrocampo.
Ismaila SARR 5,5 – Due volte al tiro, una per tempo: sulla seconda l'errore è grave. Confusionario.
Sadio MANE 6 – È il leader dell'attacco senegalese, anche se si accende solo a tratti. Il rigore su di lui ci poteva stare. Nessun tiro in porta però.
Balde KEITA 5,5 – Schiertao titolare, risulta poco concreto e impreciso nei calci piazzati. Pochi guizzi, tra cui quello che lancia Manè in occasione del rigore. (dal 80' Moussa KONATE sv)
M’baye NIANG 5,5 – Bene nel primo tempo, poi sparisce dal match. Si fa rivedere con la girata parata da Ospina dopo il vantaggio colombiano poi lascia il campo (dal 86' Diafra SAKHO sv)

===Colombia===

David OSPINA 6,5 – Attento in uscita, non si fa sorprendere da Niang e dalla fortuita deviazione di Mina, salvando il risultato.
Santiago ARIAS 6 – Molto falloso, ma tutto sommato non sfigura contro i veloci attaccanti senegalesi.
Yerry MINA 7 – L'uomo della provvidenza per la Colombia. Dopo aver aperto la larga vittoria sulla Polonia, decide la sfida fondamentale con il Senegal. "Bomber" improvvisato in mancanza di chi i gol li segna di mestiere. Dopo aver sofferto Manè in avvio, chiude gli spazi a chiunque gli capiti a tiro.
Davinson SANCHEZ 5,5 – Provoca il rigore su Manè, poi annullato dal Var. Molto meno sicuro rispetto alla prestazione con la Polonia.
Johan MOJICA 5,5 – Spinge poco e quando lo fa non è preciso nei cross.
Carlos SANCHEZ 5,5 – Torna dopo la squalifica, ma non brilla. Al centro di un centrocampo con poche idee, non riesce mai a cambiare marcia.
Mateus URIBE 5,5 – Tanti errori in fase di possesso, lento come il compgano di reparto. (dal 83' Jefferson LERMA sv)
Juan CUADRADO 5 – Tanti errori nella prima parte di gara, da alcuni suoi palloni persi nascono pericolose ripartenze senegalesi, tra cui quella che porta al rigore poi revocato. Davanti non salta l'uomo e non è praticamente mai incisivo.
James RODRIGUEZ 5,5 – Dopo la grande prestazione con la Polonia sembrava che il suo Mondiale fosse finalmente iniziato. Invece il giocatore del Bayern non ha risolto i problemi muscolari, non è lui. Mezz’ora di anonimato assoluto. (dal 31’ Luis MURIEL 6 – Prestazione di cuore. Pericolosamente al tiro nella ripresa)
Juan QUINTERO 6 – Deve abbassarsi tantissimo per toccare palloni giocabili, Pericoloso su punizione, ma molto meno decisivo rispetto alla prestazione precedente.
Radamel FALCAO 5,5 - Che fatica per El Tigre. I due centraloni senegalesi lo braccano bene e lui non punge. Ha due mezze occasioni ma le spreca malamente. (dal 89' Miguel BORJA sv)
Champions League
Dalla Lazio al Porto: Juventus, serve una partita "intera"
9 ORE FA
Calciomercato 2020-2021
Pato se ne va ad Orlando, anche Falcao richiesto in MLS
13/02/2021 A 21:47