Dio mi ha dato un paio di nuovi scarpini da calcio, perché non dovrei metterli in bella mostra?

Pelé si è presentato così, con una grande dose di ironia, appoggiato al deambulatore, sul palco per la presentazione del campionato carioca: la leggenda del calcio brasiliano è reduce da un’operazione all’anca, e ha ringraziato tutti per i numerosissimi messaggi di supporto e affetto.

Copa America
Il marketing sfida superstizione e storia: il Brasile torna in bianco dopo il disastro del 1950
17/06/2019 A 12:34

Chi vince i Mondiali di Russia? Il Brasile

Il pronostico di Pelé per la squadra campione dei Mondiali di Russia non poteva che non cadere sulla Seleçao: O’Rei si è focalizzato soprattutto sul ritrovato senso e concetto di squadra.

Chi è brasiliano, punta sempre sul Brasile, perché la squadra ha tutte le qualità per riuscire a vincere. Tite è riuscito a costruire una squadra vera, che è poi stato il nostro problema negli ultimi anni: avevamo i giocatori più forti del mondo, ma non siamo mai riusciti a mettere in campo una squadra ben organizzata.

Neymar, Coutinho e i trasferimenti record

Pelé ha ribadito il concetto di squadra commentando anche i trasferimenti costosissimi che hanno coinvolto Neymar e Coutinho nelle ultime due sessioni di mercato, con i 222 milioni spesi dal PSG per il primo e i 160 investiti dal Barcellona per il secondo.

Non dobbiamo pensare al mercato e ai trasferimenti record, altrimenti non avremo successo. Dobbiamo sempre pensare al concetto di squadra. Quando il Brasile vinse le Coppe del Mondo, non fu solo Pelé a vincerle, ma l’intera squadra. Una nazionale composta soltanto da grandissime individualità non vincerà mai la Coppa del Mondo.
Mondiali
Italia, 14 anni fa il trionfo a Germania 2006: Francia ko, siamo Campioni del mondo!
09/07/2020 A 09:15