Il calcio potrebbe vivere una vera e propria rivoluzione per le prossime stagioni. La FIFA sta studiando la possibilità di effettuare ogni due anni il Mondiale, un cambio importante rispetto al sistema attualmente in vigore. Disputare i Mondiali ogni due anni avrebbe molti riscontri positivi. Si potrebbero infatti raddoppiare le quantità di denaro raccolte durante questi eventi, un vantaggio che mette molti d’accordo. La federazione calcistica saudita è la promotrice di questa ipotesi che è stata accolta durante il 71° congresso della FIFA.
Yasser Al-Misehal, il presidente della federazione araba, ha affermato durante l’incontro: “Stiamo affrontando un momento critico. Dobbiamo rivedere come è strutturato il gioco globale e considerare cosa è meglio per il futuro del nostro sport. Serve valutare se l’attuale ciclo quadriennale rimane la base ottimale per il modo in cui il calcio viene gestito sia dal punto di vista agonistico che commerciale”.
ll presidente della FIFA Gianni Infantino ha usato l’incontro per esprimere il suo desiderio di fare del calcio uno sport più ‘globale’ e il suo desiderio di cambiare il dominio dell’Europa e del Sud America. “Diciamo sempre che il calcio è lo sport globale, ma siamo sicuri di questo? La risposta è no. Ci sono sempre meno Paesi e ancora meno club che hanno le maggiori risorse”.
Calcio
Mondiali Qatar 2022, ad Amazon e Rai i diritti tv
08/04/2021 A 16:52

Ceferin: "Perez presidente del nulla, Superlega mai esistita"

Calcio
Wenger: "Fuorigioco automatico ai Mondiali 2022 in Qatar"
08/04/2021 A 16:50
Calcio
Mondiali Qatar 2022, qualificazioni: formula e regole
24/03/2021 A 12:09