Con Brasile-Serbia 2-0 si è chiusa ufficialmente la prima tranche di match del Mondiale 2022 in Qatar. Non mancano le sorprese, con le cadute eccellenti di Argentina e Germania, ma nemmeno le conferme con le goleade di Spagna, Inghilterra e Francia. Nella top 11 della prima giornata spiccano nomi nuovi - su tutti Tambakti e Al-Dawsari dell'Arabia Saudita - e altri noti al pubblico del gran calcio - fanno la differenza Courtois, Hakimi e Giroud. Andiamo a scoprire i giocatori premiati dalla redazione di Eurosport nella top 11 di giornata, rigorosamente con l'iperoffensivo 3-4-3.
CALENDARIO | CLASSIFICHE | MARCATORI | ULTIME NOTIZIE
Gioca con noi: indovina chi vincerà i Mondiali di Qatar 2022 e invita i tuoi amici a fare lo stesso! Clicca qui!
Mondiali
Il calendario dei Mondiali in Qatar: giorni, date e orari di tutte le partite
16/11/2022 ALLE 15:37
https://i.eurosport.com/2022/11/25/3496546.png

Thibaut Courtois

L'estremo difensore belga alza la saracinesca per tutti i 90' di Belgio-Canada, confermandosi tra i migliori al mondo. Decisivo il rigore parato ad Alphonso Davies, che tiene a galla i Diavoli Rossi fino al gol della svolta firmato da Batshuayi. Il suo contributo sarà indispensabile per il resto del torneo, dato che il gioco proposto all'esordio dalla formazione di Martinez non ha del tutto convinto.

Thibaut Courtois in Belgio-Canada

Credit Foto Getty Images

Achraf Hakimi

Nel pareggio a reti bianche tra Marocco e Croazia è il migliore dei suoi. La Nazionale nordafricana è una delle più gettonate per il titolo di rivelazione del torneo, e lui giustamente si carica sulle spalle l'intera corsia con una prestazione sontuosa. Macina terreno in fase di propulsione, si fa trovare pronto in chiusura su Modric al 90'.

Achraf Hakimi, Luka Modric, Marocco-Croazia, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Hassan Tambakti

A soli 23 anni, il difensore dell'Al-Shabab potrebbe essere una delle dolci scoperte di questo Mondiale. Una difesa arcigna riversata su Messi e compagni, che pur puniti con un pizzico di sfortuna dalla trappola del fuorigioco, non trovano vita facile dalle sue parti. Gasato dai dettami tattici e spirituali di Renard, fa reparto da solo e respinge l'assalto dell'Albiceleste.

Hassan Tambakti, Arabia Saudita

Credit Foto Getty Images

Theo Hernandez

L'esclusione dall'undici di partenza di Deschamps è una sorpresa, ma il destino lo chiama in causa dopo soli 12'. Prende il posto del fratello Lucas e in pochi minuti avvia il suo riscatto personale: sgroppate di qualità sulla fascia, a servizio di Giroud e compagni.

Theo Hernandez, Francia

Credit Foto Getty Images

Adrien Rabiot

Conferma il periodo di forma straripante: il centrocampista della Juventus domina nei primi 45' di gara contro l'Australia, sfornando un assist per Giroud e mettendo la firma sul 4-1 dei transalpini. E' lui l'arma segreta per il repeat del Bleus? Staremo a vedere.

Adrien Rabiot, Francia-Australia, Qatar 2022

Credit Foto Getty Images

Gavi

Un gol di classe sopraffina, al volo e con tanto di bacio al palo. A Soli 18 anni, il genietto del Barcellona è il marcatore più giovane di un Mondiale dal 1958, quando Pelé segnava con la maglia del Brasile a 17 anni. E' lui il centro nevralgico della corrida spagnola, che ne rifila 7 alla Costa Rica.

Gavi, Spagna

Credit Foto Getty Images

Jude Bellingham

Il fatto nudo e crudo è questo: Jude Bellingham è un classe 2003. Nella partita vinta dai Tre Leoni per 6-2 sull'Iran, il centrocampista del Borussia Dortmund ha dominato. E' lui a sbloccare le marcature e ad azionare sistematicamente la tenaglia offensiva di Southgate. Il suo talento non lo scopriamo oggi, ma in Qatar potrebbe esplodere definitivamente.

Jude Bellingham e Mason Mount esultano durante Inghilterra-Iran - Mondiali Qatar 2022

Credit Foto Getty Images

Salem Al-Dawsari

Dai suoi piedi scocca il delirio dell'Arabia Saudita e l'incubo dell'Argentina: un tiro a giro "alla Messi", che rischia di mettere a repentaglio le ultime ambizioni di vittoria della Pulce. In campo mette una foga agonisitca impareggiabile, e regala a un intero Paese una giornata indimenticabile.

Salem Al-Dawsari esulta durante Argentina-Arabia Saudita - Mondiali Qatar 2022

Credit Foto Getty Images

Takuma Asano

Entra dalla panchina e spacca la partita. O meglio, spacca la Germania. Uomo della Bundesliga e del destino, il magico ribaltone del Giappone non poteva che concretizzarsi sui suoi piedi. Progressione furiosa fino al fatidico faccia a faccia con Neuer, che trafigge con gran cinismo. E' il riscatto dei samurai blu.

Esultanza Takuma Asano, Germania-Giappone, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Olivier Giroud

Confeziona una doppietta e il primo ruggito della Francia: con un Giroud così, i Galletti tengono lontana la maledizione dei campioni in carica ai gironi. Una soddisfazione personale, se si pensa all'emergenza scattata con il forfait di Benzema e soprattutto al fatto che nella scorsa edizione rimase a bocca asciutta. Questo può essere il suo Mondiale.

Olivier Giroud (Francia), esultanza dopo il gol in Francia-Australia, Mondiali 2022

Credit Foto Getty Images

Richarlison

Neymar out, Richarlison in. E' lui a compiere il primo passo per la Nazionale verdeoro. Una doppietta che chiude la prima giornata in Qatar nella maniera più pirotecnica possibile. Sontuosa la sforbiciata che cancella una prima ora di gioco abbastanza in sordina.

Richarlison, Brasile

Credit Foto Getty Images

Fascia One Love, Germania contro la FIFA: "Valutiamo azione legale"

Mondiali
Chi vince i Mondiali di Qatar 2022? Gioca e sfida i tuoi amici
15/11/2022 ALLE 14:58
Mondiali
Inchiesta Report: "Armi e PSG monete di scambio: come il Qatar ha vinto i Mondiali"
15/11/2022 ALLE 11:43