Giacomo Raspadori si è raccontato ai microfoni della Gazzetta dello Sport. L'attaccante del Sassuolo è una delle grandi rivelazioni del nostro campionato ed evidentemente non vuole smettere di stupire. 21 anni, già 8 gol in Serie A (6 quest'anno), "Jack" è stato convocato dal ct Roberto Mancini per il test match contro San Marino, ma cova qualche speranza di entrare nel gruppo di Euro 2021...

Come Schillaci e Rossi

"Io come Totò e Pablito in Nazionale? Sono pronto, sono cresciuto sognando situazioni così... Con mio papà abbiamo guardato video della Nazionale: il trionfo del 2006, io ero ancora piccolo, ma anche i gol passati di Schillaci e Pablito. So che furono le sorprese, imitarli sarebbe fantastico: certamente sarà il campo a dirlo, ma sono pronto, non ho paura né spavento; solo orgoglio di poter essere nel giro azzurro".
Mondiali
La classifica marcatori del Mondiale: Mbappé vs Messi
6 MINUTI FA

Modello Sassuolo

"Sì, sono l’esempio classico del progetto nuovo del Sassuolo. Sono in questo club da quando ho nove anni, poco alla volta ho intrapreso qui il percorso per diventare uomo in un club che ha sempre avuto valori e che, soprattutto, ha lasciato che i giovani sbagliassero, perché altrove magari non succede".
https://i.eurosport.com/2021/05/09/3128980.jpg

Su De Zerbi

"Fa e vuole un gioco che va capito: puoi avere la tecnica che ti pare, ma se non entri nelle sue idee non ce la fai. Il suo gioco, poi, ben si è sposato con la mia struttura fisica, non imponente insomma. E ha esaltato le mie caratteristiche".

Sulla possibilità di andare a Euro 2021

"Io sogno sempre, non smetto. Ma per ora i sogni li tengo per me…".

Mancini: "Giusto continuare insieme, ci sono obiettivi"

Mondiali
Argentina-Croazia è la prima semifinale: il tabellone completo
UN' ORA FA
Mondiali
I pronostici di Eurosport: Marocco e Portogallo, chi sogna di più?
UN' ORA FA