Pablo Daniel Osvaldo si è ritirato dal calcio giocato all’età di 30 anni per dedicarsi alla sua passione musicale. Dopo un lungo periodo di assenza dalle telecamere, l’ex attaccante di Roma e Inter è tornato a parlare di quello che è stato il suo mondo, rivelando, all'interno di un'intervista alla "Gazzetta dello Sport", i motivi che lo hanno spinto ad appendere le scarpette al chiodo.
Ho abbandonato il calcio perché preferisco la birra e l’asado. Mi avevano offerto tanti soldi dalla Cina ma a me quel mercato non piaceva e così ho deciso di smettere.
L’oriundo è tornato a parlare anche dell’esperienza con la maglia dell’Inter, conclusasi tristemente dopo una lite con Icardi in un Juventus-Inter del gennaio 2015. “Tirai un pugno a Mancini e poi andai da lui a piangere in ufficio ma non poteva fare altrimenti se non vendermi”.
Serie A
Pioli: "Ci abbiamo sempre creduto, tutti dalla stessa parte"
13 MINUTI FA

Pablo Daniel Osvaldo

Credit Foto Eurosport

Da lì, infatti, la carriera di Osvaldo si è indirizzata verso i binari che tuttora l’hanno spinto ad aver una banda rock e a tentare la carriera musicale. In fin dei conti, quando il pubblico femminile ti adora più per le doti fisiche che quelle atletiche e quando la birra e l’asado sono le cose che contano di più, allora il mondo del calcio è tutto tranne che tuo, “Loco Pablo Daniel”.
Filippo Rivani
Calciomercato
Il Milan si avvicina a Ziyech, intesa sull'obbligo di riscatto
27 MINUTI FA
Serie A
Maldini ai tifosi: "Vogliamo vincere la seconda stella"
UN' ORA FA