Tante premiazioni contestuali al Pallone d'Oro 2021, oltre a quella di Lionel Messi. Due nuove di zecca e, onestamente, un po' sospette, quasi ad "aggiustare il tiro": miglior goleador e miglior club 2021. Andando in mero ordine cronologico, di apparizione, il talento canaro del Barcellona Pedri si è aggiudicato il "Kopa Award", dedicato al miglior giocatore Under 21.
LEGGI: Il Pallone d'Oro "torna" a Messi: è il 7° in carriera. Jorginho 3°

Kopa Award: Pedri (Barcellona/Spagna)

Serie A
Dani Alves: "Pallone d'Oro? Lo darei a Eriksen"
29/11/2021 A 14:39
il classe 2002 ha vinto su Bukayo Saka, Nuno Mendes, Jamal Musiala e Mason Greenwood. A consegnarglielo, Fabio Cannavaro. "Ho fatto 19 anni da poco, questo è il miglior modo per festeggiare. Ringrazio il Barcellona, il mio capitano, Leo Messi. Dedico il premio alla mia famiglia". Una bella dedica anche alla gente di Las Palmas, colpita dalle eruzioni vulcaniche e un messaggio per la tutela dell'ambiente: "Se vogliamo che esista ancora un futuro, è fondamentale ridurre al minimo l'utilizzo della plastica". Campione già su tutti i fronti.

"Goleador dell'anno" a un Lewandowski col cerino in mano

Un premio nuovo, cucito su misura per Robert Lewandowski. Una sorta di risarcimento, che ha di fatto svelato l'epilogo della serata. France Football, in questo caso, ha come voluto mettere una toppa a una "falla di giuria". I componenti sponda Uefa, ragionando su parametri europei, avevano addirittura piazzato Lionel Messi fuori dal podio. Messi che, quindi, ha fatto valere l'effetto popolarità tra i giurati provenienti dalle parti più disparate del globo terracqueo.

Messi a Lewandowski: "Spero che ti diano un Pallone d'Oro, lo meriti"

La "sola" vittoria in Copa America, infatti non può aver pesato così tanto: il talento migliore al mondo non è in discussione, sia chiaro. Ma, probabilmente, per questo 2021, si sarebbero potute fare scelte diverse. Ed è così che Robert Lewandowski è rimasto col cerino in mano.

Robert Lewandowski

Credit Foto Getty Images

Pallone d'oro femminile: Alexia Putellas (Barcellona/Spagna)

E' Kylian Mbappé (fino a qualche minuto prima, visibilmente deluso in volto per il 9° posto da poco annunciato nella classifica generale maschile) a premiare la miglior giocatrice del mondo del 2021: vince Alexia Putellas del Barcellona. Battute Jennifer Hermoso (Barcellona), Sam Kerr (Chelsea), Lieke Martens (Barcellona) e Vivianne Miedema (Arsenal). Emozionatissima, Alexia ha dedicato il suo Pallone d'Oro al papà, scomparso quando era ancora bambina. Un discorso che ha commosso l'intera platea con Didier Drogba che ha invitato sul palco tutta la famiglia.

Pallone d'Oro femminile: trionfa Alexia Putellas

Chelsea miglior club. Altro premio "sibilino"...

Raccontato in "separata sede" del premio Lev Yashin a Gianluigi Donnarumma, tornando al discorso Lewandowski, un altro premio nuovo di zecca e utilizzato quasi ad "aggiustare" un certo tipo di situazione, è stato quello del "Miglior Club dell'anno". Lo vince il Chelsea, campione d'Europa. Squadra di Jorginho, arrivato terzo da grande protagonista e un Europeo alzato sotto il cielo di Wembley. Parametri totalmente riscritti, allora, per l'aggiudicazione del Pallone d'Oro. Inutile dilungarsi in ulteriori elucubrazioni. A ognuno la sua opinione.

Mancini: "Pallone d'Oro a Jorginho, ha vinto di tutto"

Pallone d'Oro
"A Messi il Pallone d'oro": Marca sicuro, Jorginho giù dal podio
28/11/2021 A 21:47
Coppa d'Africa
Da Touré a Drogba, passando per Eto'o: la top 11 di sempre
07/01/2022 A 19:30