No, non è un Liverpool in salute. Anche contro il West Ham i Reds sono infatti costretti alla difficoltosa rimonta, esattamente come si era visto contro lo Sheffield United. E’ ancora un gol di Jota nel finale a salvare la squadra di Klopp, che vince 2-1 ma è però a lungo incapace di creare il calcio brillante che l’aveva resa famosa, esprimendosi a ritmi decisamente troppo bassi. Il vero problema dei Reds però resta la fase difensiva, con un Liverpool anche oggi che ha dato la sensazione di aver perso insieme a van Dijk ogni sua certezza (per altro già inferiore a inizio anno anche con la presenza dell’olandese). Il West Ham non riesce così nel colpaccio di completare il suo ottobre di fuoco – Leicester, Tottenham, Man.City e Liverpool – da imbattuto, ma lo fa cadendo solo a 6 minuti dalla fine. Un West Ham coriaceo e ben messo in campo da Moyes, punito appunto solo dal gol nel finale di Jota e dalla stupidaggine nel primo tempo di Masuaku, che regala a Salah il rigore poi trasformato. Tutti appunti interessanti per Gian Piero Gasperini, che martedì affronterà in Champions League una versione dei Reds ben lontana dalla squadra che un anno fa proprio di questo periodo completava il ciclo di Campione del Mondo... E si avviava poi a dominare la Premier League chiusa dopo la pandemia.

Il tabellino

Premier League
Il Brighton beffa il Liverpool al 93' su rigore: 1-1
28/11/2020 A 14:28

Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Gomez, Phillips, Robertson; Henderson, Jones (70’ Shaqiri), Wijnaldum; Salah (90’ Milner), Firmino (70’ Jota), Sadio Mané.

West Ham (5-4-1): Fabianski; Coufal, Balbuena, Ogbonna, Cresswell, Masuaku (87’ Lanzini); Bowen (87’ Benrahma), Rice, Soucek, Fornals; Haller (75’ Haller).

Gol: 11’ Fornals; 42’ rig. Salah, 84’ Jota.

Note – Ammoniti: Rice.

Il momento social

La cronaca in 6 momenti chiave

11’ GOL! WEST HAM IN VANTAGGIO! Cross da sinistra, Gomez non riesce a pulire l'area e Fornals al limite dell'area di fatto gode di un assist: controllo e tiro sul primo palo dello spagnolo. West Ham avanti!

25’ PRIMA OCCASIONE LIVERPOOL! HENDERSON. Ci prova va fuori dopo un'azione insistita il Liverpool; non riesce a pulire dal difesa dei londinesi, Henderson dal limite cerca il piazzato potente: pallone non lontano dal palo.

42’ CALCIO DI RIGORE PER IL LIVERPOOL! GOL DI SALAH. Stupidaggine di Masuaku, che con troppa irruenza va a calciare Salah da posizione defilata e spalle alla porta. Non poteva fare nulla l’egiziano. Un fallo di una stupidità calcistica enorme. Salah dal dischetto non sbaglia e fa 1-1. Ma che regalo!

68’ OCCASIONE WEST HAM! FORNALS! Lo spagnolo entra in area e da posizione favorevole centra in pieno Robertson! Poteva e doveva fare meglio, la miglior chance di questa ripresa.

79’ GOL ANNULLATO AL LIVERPOOL DOPO CONTROLLO VAR. Jota con un gran contropiede prima condotto e poi concluso in rete dopo una ribattuta in area. L’arbitro però è richiamato dal VAR dopo la rete: c’è infatti un fallo di Mané sull’uscita di Fabianski. E così il gol viene annullato.

84’ GOL! E QUESTA VOLTA E' BUONO! JOTA, LIVERPOOL AVANTI! Grande palla di Shaqiri che vede un buco nella difesa del West Ham: gran palla centrale e Jota si infila punendo Fabianski.

Il migliore

Jota. Entra insieme a Shaqiri e insieme allo svizzero cambia la partita. Il terzo gol consecutivo da subentrato è una manna dal cielo per un Liverpool ben lontano dalla squadra brillante che fu. Davvero un gran impatto con questa squadra, forse meriterebbe anche più spazio.

Il peggiore

Masuaku. Il fallo da rigore su Salah è un intervento di una stupidità calcistica degna degli amatori al parchetto la domenica mattina. Spalle alla porta, fermo, defilato: l’egiziano non poteva far nulla. Di fatto quel fallo priva il West Ham di almeno un punto.

Premier League
Klopp: "Maradona da vivo meritava più rispetto e meno selfie"
27/11/2020 A 22:07
Premier League
Klopp: "Maradona? Meritava più rispetto e meno selfie da vivo"
27/11/2020 A 16:12