E’ di nuovo emergenza Covid-19 in Premier League. Dopo il rinvio a data da destinarsi 2 giorni fa di Everton-Manchester City a causa di un piccolo focolaio tra i tesserati della squadra di Guardiola, identico destino è toccato a Tottenham-Fulham.
Il match in programma questa sera alle 19:00 nel fittissimo calendario della Premier di questi giorni è stato cancellato soltanto pochi minuti fa, a circa 3 ore dal fischio d’inizio. La richiesta (del Fulham) è stata accettata dopo la preoccupazione in casa Cottagers, che tra i positivi al Coronavirus aveva anche il manager Scott Parker.
Premier League
Dominio Chelsea, il derby è suo: 3-0 al Tottenham
19/09/2021 A 15:19
Martedì sera però il protocollo di sorveglianza sulle positività al Coronavirus della Premier League aveva indicato un nuovo record di casi: ben 18 persone; il massimo riscontrato da quando si è ricominciato a giocare nella scorsa stagione.
Richiesta del Fulham quindi accolta e partita, come Everton-City, rinviata a data da destinarsi. Anche qui non sarà semplice trovare un buco in calendario, considerando che il Tottenham è ancora dentro l’Europa League. La decisione ha comunque scatenato un po’ di ironia del tecnico degli Spurs José Mourinho che dal suo account Instagram qualche ora fa postava sibillino: “Partita alle 6 e ancora non sappiamo se giocheremo... Il miglior campionato del mondo”. Pochi minuti dopo, appunto, l’ufficialità: partita rinviata a data da destinarsi.

Mourinho interrotto da una lavatrice in conferenza stampa

Calciomercato 2020-2021
Milan, i 5 motivi per cui sarebbe fondamentale tenere Kessié
07/09/2021 A 09:58
Premier League
Il Sun rivela: "Giocatori del Tottenham scontenti di Paratici"
05/09/2021 A 09:48