I riflessi della guerra in Ucraina nel mondo dello sport sono molteplici. In Inghilterra, anche per l’atteggiamento dell’Esecutivo guidato da Boris Johnson, si sono presi provvedimenti importanti. Il caso di Wimbledon è emblematico relativamente all’esclusione di tennisti e tenniste di Russia e di Bielorussia. Una situazione che si allarga al mondo del calcio e nel caso specifico al passaggio di proprietà del Chelsea che, dopo l’uscita di scena di Roman Abramovič per la squalifica del milionario russo (al quale il governo britannico aveva già congelato tutti i beni dopo lo scoppio del conflitto ucraino), rischia l’esclusione dalla Premier League.
L’acquisto dei Blues da parte di un consorzio americano guidato da Todd Boehly non è facilmente concretizzabile dal momento che Abramovič aveva anche un passaporto portoghese ed è necessaria l’autorizzazione da parte delle autorità del Paese per finalizzare la cessione.
Premier League
Premier 2022/23, ecco il calendario: si parte il 5 agosto
16/06/2022 A 09:14
Secondo quanto riportato dal Financial Times: "Oggi è una scadenza importante per il Chelsea. Se non arrivano le necessarie autorizzazioni, la vendita della società non si completerà in tempo utile per l’iscrizione alla prossima stagione. Non è ancora chiaro quando le autorità portoghesi si esprimeranno: se non cambia qualcosa all’improvviso, non sono ottimista” (parole riportate dall’Ansa).
Se non arrivano le necessarie autorizzazioni, la vendita della società non si completerà entro il tempo utile per l'iscrizione alla prossima stagione

La Premier League approva la proposta di acquisizione

Intanto in serata arriva l'ok del consiglio della Premier League per la cessione del Chelsea al consorzio statunitense di Boehly. Ora manca l'approvazione del governo inglese (oltre a quello portoghese, come citato in precedenza), che dovrebbe avvenire a breve. Di seguito il comunicato del campionato inglese.
Il consiglio della Premier League ha approvato oggi la proposta di acquisizione del Chelsea Football Club da parte del Todd Boehly/Clearlake Consortium. L'acquisto resta subordinato al rilascio da parte del Governo della prescritta licenza di vendita e al soddisfacente completamento delle fasi finali dell'operazione. Il Consiglio ha applicato il test dei proprietari e dei direttori (OADT) della Premier League a tutti i potenziali direttori e ha intrapreso la necessaria due diligence. I membri del Consortium che acquista il club sono affiliati al Clearlake Capital Group, LP, Todd Boehly, Hansjorg Wyss e Mark Walter. Il Chelsea FC lavorerà ora con i governi competenti per assicurarsi le licenze necessarie per completare l'acquisizione.
Il consiglio della Premier League ha approvato la proposta di acquisizione del Chelsea Football Club da parte del Todd Boehly/Clearlake Consortium

Tuchel: "Caso Abramovich? Non cambia nulla per il Chelsea"

Premier League
Haaland: "Manchester è come casa. Guardiola? Non vedo l'ora..."
13/06/2022 A 16:11
Premier League
Manè cuore d'oro: un tifoso piange, lui salva il numero e lo chiama
09/06/2022 A 09:07