Era il 12 giugno 2021. Le terribili scene di Copenaghen, quando Eriksen si accasciò a terra durante Danimarca-Finlandia, partita della fase a gironi di Euro 2020. Eriksen fu colpito da un arresto cardiaco e fu salvato per miracolo, grazie al tempestivo soccorso dei medici (oltre al gesto provvidenziale di Kjaer). Scampato il pericolo, si era comunque temuto che l'ex centrocampista dell'Inter non sarebbe più tornato in campo, ma il classe '92 ha voluto provarci. Anzi, Eriksen ha un grande sogno: andare ai Mondiali con la sua Danimarca in Qatar.
Quest'oggi il primo passo. Il suo ritorno in campo nel match tra Brentford e Newcastle, con i Bees che hanno creduto in lui e gli hanno dato questa occasione per ripartire grazie al tecnico, danese, Thomas Frank. 259 giorni dopo l'arresto cardiaco eccolo di nuovo su un rettangolo di gioco. Eriksen è stato ingaggiato a gennaio dal Brentford dopo che aveva risolto il contratto con l'Inter: purtroppo in Serie A non poteva più giocare perché, in Italia, non si può gareggiare con un defibrillatore cardiaco sottocutaneo.
Premier League
Eriksen: "Sono morto per cinque minuti, ma ora mi sento bene"
08/02/2022 A 11:59

Conte: "Eriksen? Quest'estate ho avuto paura, per lui porta..."

Mondiali
Danimarca, il ct: "Eriksen ai Mondiali? Se dovesse trovare squadra..."
07/01/2022 A 21:47
Calcio
Eriksen: "Morto per 5 minuti, ora voglio il Mondiale!"
04/01/2022 A 19:47