Sabato ricco di esordi in panchina e di grandi partite in Premier League, dopo il 3-1 rifilato dall'Arsenal al Tottenham di Antonio Conte nel 1° derby di Londra. Roberto De Zerbi, alla prima da tecnico del Brighton, sogna il colpaccio ad Anfield Road, obbligando il Liverpool a un pari pirotecnico (3-3), grazie alla tripletta di un devastante Leandro Trossard. Per superare le resistenze di un ottimo Crystal Palace e conquistare la vittoria (2-1) all'esordio in Premier sulla panchina del Chelsea, Graham Potter ringrazia invece la prodezza al 90' di Conor Gallagher, centrocampista classe 2000 che al Selhurst Park Stadium di Londra ricordando con affetto per la scorsa super stagione proprio con la maglia delle Eagles.
Premier League 2022-2023, la classifica aggiornata | Premier League 2022-2023, calendario e risultati | Premier League 2002-2023, la classifica marcatori aggiornata
League Cup
Il City sa fare a meno di Haaland: eliminato il Chelsea 2-0!
09/11/2022 ALLE 20:05

Crystal Palace – Chelsea 1-2

Gol: 7’ Edouard (CR), 38’ Aubameyang (CH) e 90’ Gallagher (CH).
Una sfida vinta per una prodezza, senza se e senza ma. Il Chelsea di Potter ringrazia la perla balistica di Gallagher nel 2-1 contro il Crystal Palace, al termine di una sfida che i Blues dominano per 60' quanto a possesso palla, creando però davvero poco nei pressi della porta difesa da Guaita. Con un Jorginho non al meglio della condizione - e sostituito per problemi all'anca destra - i Blues si affidano alla regia di Mateo Kovacic e ai lanci di Thiago Silva, ma è il Palace a trovare il vantaggio al 7' col guizzo sottoporta di Odsonne Edouard. Il Chelsea non si disunisce, sfrutta le parate di Kepa e anche la decisione del VAR su un errore di Thiago Silva. Il centrale brasiliano cade a terra dopo un contatto (falloso) con Jordan Ayew, trattenendo poi la sfera con le mani e vanificando una chiara occasione da gol: l'ex Milan e PSG non viene però espulso e la sfida cambia volto. Sul ribaltamento di fronte, è proprio Thiago Silva a fare la sponda area per la girata vincente con cui Pierre-Emerick Aubameyang ristabilisce la parità al 38'.
In occasione del gol subito, il Crystal Palace di Patrick Vieira perde anche Nathaniel Clyne per un brutto infortunio alla gamba sinistra - col terzino costretto a lasciare il campo in barella - ma non le energie. Nella ripresa, sono infatti proprio i padroni di casa a fare la partita, anche se il primo tiro del 2° tempo arriva al 72'. Wilfred Zaha, cambiando fascia e passando da sinistra a destra, diventa un fattore, mentre la coppia Eze-Olise prosegue in un match di altissimo livello. Al Selhurst Park Stadium di Londra i tifosi delle Eagles sono ormai pronti per festeggiare un pari tutto sommato giusto, ma gli ultimi cambi di Potter decidono la sfida. A trenta secondi dal novantesimo, Gallagher s'inventa infatti uno stupendo destro dal limite che si spegne all'incrocio e regala 3 punti pesantissimi al Chelsea. Riguardando questa sfida, il Milan sa però di potersi giocare tutte le sue carte a Stamford Bridge, nel prossimo impegno di Champions League (5 ottobre, ore 21:00).

Liverpool – Brighton 3-3

Gol: 4’, 18’ e 83’ Trossard (B), 33’ e 54’ Firmino (L), 63’ autogol Webster (B).
Esordio da sogno per De Zerbi sulla panchina del Brighton & Hove Albion. Non soltanto perché la sua squadra sogna il colpaccio ad Anfield Road per oltre 60', ma perché nel farlo mette sotto il Liverpool di Jurgen Klopp con una grande coralità nel gioco di squadra. I Reds si salvano con la doppietta di Roberto Firmino - nel primo gol abilissimo a sfruttare l'uscita a vuoto di Robert Sanchez sul tocco in area di Momo Salah, nel secondo autore di un dribbling irreale nello stretto a centro area, prima del sinistro chirurgico all'angolino - ma soffrono molto sul piano del gioco e, difensivamente, pagano svarioni che costano molto caro. La tripletta di Trossard è sicuramente frutto delle qualità del talento belga, ma anche di una retroguardia del Liverpool tutt'altro che perfetta.
Nello 0-1, Trent Alexander-Arnold si fa saltare nettamente dalla finta di Trossard, abile poi a concludere col sinistro incrociato sul palo più lontano, mentre nel gol del 3-3 James Milner e Luis Diaz si dimenticano completamente del belga alle loro spalle e gli consentono di appoggiare in rete all'interno dell'area piccola. Un pari pirotecnico, ma che frena ulteriormente i sogni di gloria del Liverpool: sebbene l'Arsenal abbia giocato una partita in più, i Reds sono a -11 dalla vetta della Premier e, soprattutto a -7 dal Manchester City con lo stesso numero di match disputati.

Klopp: "Non temo l'esonero. Non abbiamo la stessa dirigenza del Chelsea"

Premier League
Salah imperatore, il Liverpool passa 2-1 in casa del Tottenham
06/11/2022 ALLE 16:24
Premier League
L'Arsenal passa anche a Stamford Bridge, controsorpasso al City
06/11/2022 ALLE 11:44