C'è un accordo globale in Belgio per la riduzione degli stipendi nei mesi in cui non si giocherà a calcio, arriverà un aiuto economico da parte della Federcalcio, ma questo potrà non bastare per salvare alcuni club della Pro League.
Lo Sporting Lokeren ha già dichiarato istanza di fallimento e lo Standard Liegi potrebbe essere presto il prossimo club a chiudere la saracinesca. Il conto della squadra è in rosso e la Federcalcio belga ha già avviato l'iter per la revoca della licenza con annessa retrocessione per motivi finanziari.
Servono soldi: è partita una sottoscrizione popolare attraverso il crowdfunding, ma è arrivato in soccorso Marouane Fellaini, ex giocatore dello Standard dal 2004 al 2008, prima del suo passaggio all'Everton. L'ex centrocampista della Nazionale belga, infatti, ha deciso di versare un contributo di 3 milioni di euro per salvare la sua ex squadra, contributo che lo Standard Liegi ha comunque promesso di restituire al giocatore.
Calcio
Agnelli e Ceferin: "La stagione non è finita. Quanto fatto in Belgio prematuro e non giustificato"
02/04/2020 A 22:26

Marouane Fellaini

Credit Foto Getty Images

Il centrocampista, che milita in Cina con lo Shandong Luneng, è stato inoltre il primo e finora unico giocatore tesserato del campionato cinese a risultare positivo al tampone per il Covid-19, guarendo dopo un paio di settimane. Oggi, la donazione con la speranza di salvare il suo ex club.

Ibrahimovic: "La Svezia è casa mia, al Milan tornerò quando in Italia ci si potrà allenare"

Pro League
Coronavirus, il Belgio ha deciso: stop al campionato e Scudetto d'ufficio al Bruges
02/04/2020 A 13:29
Calcio
Coronavirus, primo caso per un giocatore del campionato cinese: Fellaini è positivo
22/03/2020 A 16:00