Ormai ci siamo, manca pochissimo, un mese circa, alla definizione completa delle qualificate ai Mondiali di Russia 2018: in Europa è già stato tutto deciso con le gare della serata di ieri, mentre in Sudamerica e nel Nord America è stata la notte a portare consiglio e verdetti a tratti inattesi, con un’ultima giornata thrilling e due eliminazioni eccellenti. Andiamo a fare il punto sulle 23 qualificate al Mondiale e sulle sfide che verranno!

La notte magica di Panama

Qualificazioni mondiali America del Nord
Messico, primo schiaffo al muro: USA sconfitti 2-1, decide un gol di Marquez
12/11/2016 ALLE 11:26
Notti magiche, notti di ribaltoni e risultati inattesi: la notte odierna è in linea con quel mantra, ed è lo sfacelo successo nella CONCACAF a rubare la scena. Gli USA, che avevano battuto Panama 4-0 nel turno precedente, si presentavano con la qualificazione ad un passo in questa giornata (12pti e +2 sulle avversarie), dovevano sfidare Trinidad&Tobago (ultimo con 3pti), e sembravano dunque inattaccabili per la qualificazione diretta a braccetto con le già ammesse Messico e Costa Rica: nulla di più falso, dato che il team USA è crollato mestamente contro i caraibici, finendo sotto 2-0 al 37′ (autogol di Gonzalez, rete di Alvin Jones) e accorciando inutilmente con la stellina-Pulisic per il 2-1.
Un fallimento, quello del subentrato Bruce Arena, che spalanca le porte al sogno di Panama: i Canaleros, autori di un’ottima Copa America Centenario nel 2016, vanno sotto con Costa Rica, ma rimontano nella ripresa grazie alle reti di Gabriel e Roman Torres: la seconda fa esplodere una nazione intera, che non aveva mai centrato il Mondiale e vola a Russia 2018 senza passare dai playoff. Playoff che accoglieranno Honduras, appaiato a Panama a 13, ma fregato dalla differenza reti: anche gli honduregni rimontano, passando dal 2-1 (Peralta-Vela e in mezzo Elis) al 3-2 con l’autorete di Ochoa e il gol-vittoria di Quioto (60′). Un risultato che vale lo spareggio contro l’Australia, che ha eliminato la Siria in rimonta con un 2-1 al 110′ e il clamoroso palo di Al Soma al 120′.
E così, dopo le gare sud-nordamericane e gli ultimi match europei, che hanno sancito il sorpasso del Portogallo sulla Svizzera, che grazie a questa clamorosa beffa disputerà i playoff pur avendo vinto 9 gare su 10 e sommato 27 punti, abbiamo già 23 qualificate. Eccole nel dettaglio.
EUROPA- Russia (paese ospitante), Belgio, Germania, Spagna, Inghilterra, Polonia, Serbia, Islanda, Portogallo e Francia.
SUDAMERICA- Brasile, Uruguay, Argentina e Colombia.
AFRICA- Nigeria ed Egitto.
NORD AMERICA- Messico, Costa Rica e Panama.
ASIA- Giappone, Iran, Corea del Sud, Arabia Saudita.
QUELLE CHE…ASPETTANO: ECCO CHI SI GIOCHERÀ I NOVE POSTI MANCANTI A NOVEMBRE– Le qualificazioni mondiali, però, sono tutt’altro che finite, e ci sono 9 posti da assegnare. Due usciranno dagli spareggi interzona (Perù-Nuova Zelanda e Honduras-Australia), quattro dall’Europa e dai suoi temuti playoff: Italia, Svizzera, Croazia e Danimarca sono teste di serie, Irlanda, Grecia, Irlanda del Nord e Svezia non sono agevoli vittime sacrificali e il sorteggio può riservare match interessanti. In Africa, invece, Nigeria ed Egitto sono qualificate in anticipo, ma manca ancora una giornata da giocare (14 novembre), che dirimerà le questioni di tre gironi: nel gruppo A alla Tunisia basta non deragliare per tener dietro la RD Congo, più incerti invece i gironi del Marocco (9pti, +1 sulla Costa d’Avorio) e del Senegal di Koulibaly, che è a quota 8pti, ma ha Burkina Faso e Capo Verde a -2. Per sua fortuna, le due rivali si sfideranno, e dunque i Leoni della Teranga dovrebbero ipotecare la qualificazione iridata. Lo scopriremo nella serata del 14 novembre, quella in cui si chiuderanno tutte le ”posizioni aperte” dei Mondiali di Russia 2018, e intanto abbiamo delle certezze: Francia e Portogallo saranno teste di serie iridate insieme all’Argentina, l’Italia se si qualificherà entrerà in seconda fascia.
di Marco Corradi
Calcio
Mondiali360, pronostici partite 27 novembre
36 MINUTI FA
Mondiali
Francia-Danimarca 2-1, pagelle: Mbappé e Theo Hernandez straripanti
UN' ORA FA