Solitamente le pause delle Nazionali in questo periodo della stagione vengono guardate con un certo sospetto dalle squadre di club, talvolta possono lasciare in eredità anche brillanti notizie. Per esempio, Simone Inzaghi, i dirigenti dell’Inter e tutti i tifosi non possono che fregarsi le mani dinanzi ai lampi di classe mostrati da Joaquin Correa e Lautaro Martinez, nel rotondo 3-1 dell’Argentina contro il Venezuela nel match di qualificazione mondiale a Qatar 2022. El Tucu e El Toro, hanno regalato le giocate migliori in una serata che – se si esclude il brivido per l’entrata killer ai danni della tibia di Messi da parte di Martinez (espulso meritatamente) – ha regalato solo buone notizie all’Albiceleste che domenica sera sarà impegnata nella rivincita della finale di Copa America contro il Brasile.
Dopo aver mandato al manicomio per tutto il primo tempo la retroguardia venezuelana con i suoi movimenti sul filo del fuorigioco, Lautaro ha sbloccato il match con un sinistro chirirurgico da posizione centrale su assist filtrante di Lo Celso. Nella ripresa, al 62’ Scaloni ha inserito anche Joaquin Correa, che nove minuti dopo il suo ingresso in campo ha siglato il raddoppio con una rapida giocata al limite dell’area avversaria conclusa dal preciso destro del Tucu. Lo scatenato Lautaro ha anche messo lo zampino nella terza marcatura dell’Albiceleste, siglato da Angel Correa. Di Soteldo, su rigore, la rete della bandiera per i padroni di casa in pieno recupero.
Serie A
Napoli, tegola Meret out almeno un mese: tocca ad Ospina
02/09/2021 A 10:32

Il Brasile ringrazia Everton, Ospina tiene a galla la Colombia

Pur non brillando nella prima uscita ufficiale dopo la finale di Copa America persa contro l’Argentina, il Brasile di Tite festeggia la settima vittoria in altrettante partite in queste qualificazioni mondiali. In una serata opaca per Neymar, ci pensa Everton Ribeiro, entrato all’intervallo al posto di Vini Junior, a marcare il gol vittoria in seguito a una bella incursione sulla destra dello juventino Danilo. Nel Cile più che discreta prova di Arturo Vidal, solito leader della nazionale del ct Lasarte.
La Colombia invece contro la Bolivia ringrazia un monumentale Ospina, protagonista di almeno 4-5 interventi prodigiosi e trafitto solo all’84’ da un bolide all’incrocio dei pali di Saucedo che è andato ad impattare il gol di Roger Martinez (69’). Per Ospina, chiamato a sostituire l’infortunato Meret nel big match contro la Juventus alla ripresa del campionato, anche un finale thrilling: al 94’, dopo un’uscita bassa, il portiere ha ricevuto un colpo durissimo da un giocatore boliviano ed ha chiuso la partita zoppicando vistosamente e lasciando il compito dei rinvii dal fondo ai compagni di squadra.

Risultati dei match della notte

Venezuela-Argentina 1-3
Cile-Brasile 0-1
Perù-Uruguay 1-1
Ecuador-Paraguay 2-0
Bolivia-Colombia 1-1

Come cambia l'Inter con l'acquisto di Correa

Serie A
Fiorentina-Napoli, pagelle: Koulibaly e Rrahmani al top
03/10/2021 A 19:16
Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (21/06)
21/06/2021 A 21:22