RISULTATI 17ª GIORNATA

  • Brasile-Cile 4-0
  • Paraguay-Ecuador 3-1
  • Uruguay-Perú 1-0
  • Colombia-Bolivia 3-0
  • Argentina-Venezuela sabato alle 00.30

CLASSIFICA

Mondiali
Brasile-Svizzera 1-0, pagelle: Casemiro decisivo, Rodrygo ingresso top
28/11/2022 ALLE 18:33
  • Brasile 42 (una partita in meno)
  • Argentina 35 (due partite in meno)
  • Ecuador 25
  • Uruguay 25
  • Perú 21
  • Colombia 20
  • Cile 19
  • Paraguay 16
  • Bolivia 15
  • Venezuela 10 (una partita in meno)

BRASILE-CILE 4-0

Brasile (4-2-3-1): Alisson; Danilo, Thiago Silva, Marquinhos, Arana; Fred (82' Rodrygo), Casemiro (82' Fabinho); Antony (75' Richarlison), Paquetá (63' Coutinho), Vinicius Junior (75' Martinelli); Neymar. Ct. Tite
Cile (3-5-2): Bravo; Diaz, Medel, Roco (46' Montecinos); Isla, Vidal, Baeza, Aranguiz (78' Pavez), Suazo; Vargas (77' Meneses), Sanchez. Ct. Lasarte
Arbitro: Dario Herrera (Argentina)
Gol: 44' rig. Neymar, 45' Vinicius Junior, 72' rig. Coutinho, 91' Richarlison
Ammoniti: Paquetá, Casemiro, Neymar, Diaz, Bravo, Medel, Vinicius Junior
Espulsi: nessuno
Il Brasile non si ferma mai. Neppure con la qualificazione in tasca da tempo la Seleção abbassa i ritmi. Al Maracanã non c'è scampo per il Cile, punito due volte in pochi minuti agli sgoccioli del primo tempo: rigore di Neymar prima (rigore da lui stesso procurato per fallo di Isla), Vinicius Junior poi. Un doppio colpo al mento da cui la Roja non si riprende più. Anche perché, al rientro dall'intervallo, Vidal si vede annullare il 2-1 (VAR determinante) per fuorigioco. A completare la festa brasiliana sono Coutinho, ancora su rigore, e Richarlison nel recupero. Sanchez e compagni sono quasi eliminati: negli ultimi 90 minuti servirà un miracolo per acciuffare il quinto posto.

Il Brasile esulta contro il Cile

Credit Foto Eurosport

PARAGUAY-ECUADOR 3-1

Paraguay (4-4-2): A. Silva; R. Rojas, Balbuena, G. Gomez, Riveros; Sanchez (77' Florentin), Cubas (66' Villasanti), Ortiz, Almiron; Morales (14' A. Romero), Enciso (77' Colman). Ct. Schelotto
Ecuador (4-4-2): Galindez; An. Preciado (46' Ibarra), Torres, Hincapié, Estupiñan; Castillo, Gruezo, Mendez (76' Carabalí), J. Rojas (46' Sarmiento); Mena (76' J. Caicedo), Valencia (58' Estrada). Ct. Alfaro
Arbitro: Jesus Valenzuela (Colombia)
Gol: 9' Morales (P), 45' aut. Hincapié (P), 54' Almiron (P), 85' rig. J. Caicedo (E)
Ammoniti: Almiron, Riveros, Cubas, Valencia, Torres, G. Gomez, Villasanti
Espulsi: Riveros 89'
Mai sconfitta fu più dolce. L'Ecuador esce con le ossa rotte dal Paraguay, affoga sotto la pioggia incessante che bagna Asunción, ma torna alla fase finale di un Mondiale. Il +4 sul quinto posto a 90' dalla fine è una sentenza. In campo non c'è storia: Morales porta subito in vantaggio il Paraguay, ampiamente fuori dai giochi, e nel recupero del primo tempo Hincapié la combina grossa, effettuando un retropassaggio suicida verso il portiere Galindez e beffandolo con un'autorete tragicomica. Nel conto anche una traversa di Enciso. E a inizio ripresa arriva pure il tris di Almiron, peraltro graziato dalla VAR nel primo tempo per una tacchettata a un avversario. Solo per la cronaca il gol su rigore di Jordy Caicedo, che poi colpisce anche una traversa. La notiziia più importante è un'altra: l'Ecuador volerà in Qatar.

URUGUAY-PERÚ 1-0

Uruguay (4-4-2): Rochet; Araujo, Godin, Gimenez, Olivera; Pellistri (84' D. Suarez), Bentancur, Valverde, De Arrascaeta; Nuñez (67' Cavani), L. Suarez (76' Torreira). Ct. Alonso
Perú (4-2-3-1): Gallese; Advincula, Zambrano, Callens, Trauco; Tapia, Yotun (61' Gonzales); Carrillo (75' Ormeño), Peña (46' Flores), Cueva (77' Calcaterra); Lapadula (77' Valera). Ct. Gareca
Arbitro: Anderson Daronco (Brasile)
Gol: 42' De Arrascaeta
Ammoniti: Pellistri, Suarez
Espulsi: nessuno
Lo scontro diretto va all'Uruguay. La Celeste batte il Perú, lo stacca in classifica e fa compagnia all'Ecuador, acquistando a sua volta il biglietto aereo per il Qatar. Lapadula spreca e al termine del primo tempo De Arrascaeta non lo perdona, riprendendo in tap-in una traversa di Godin. Un'altra traversa, colpita stavolta da Bentancur nel secondo tempo, giustifica il risultato. Con l'acqua alla gola fino a qualche giornata fa, Suarez e compagni hanno ripreso a volare con Diego Alonso in panchina: tre partite, tre vittorie. Il Perú, invece, si tiene comunque stretta la quinta posizione: andare al Mondiale è ancora un sogno più che possibile.

COLOMBIA-BOLIVIA 3-0

Colombia (4-3-3): Ospina; Muñoz, Cuesta, Tesillo, Fabra; Cuadrado (74' Moreno), G. Cuellar, J. Rodriguez (74' Uribe); Sinisterra (65' Quintero), Muriel (65' Borja), L. Diaz (84' Lerma). Ct. Rueda
Bolivia (5-4-1): Cordano; Enoumba (76' Quinteros), Haquin, Carrasco, Sagredo, Fernandez; Menacho (46' R. Vaca), Villarroel (83' Villamil), Gonzales, Garcia (57' H. Sanchez); Montenegro (57' J. Cuellar). Ct. Farias
Arbitro: Facundo Tello (Argentina)
Gol: 39' L. Diaz, 72' Borja, 90' Uribe
Ammoniti: Haquin, Carrasco, Cuadrado, Enoumba, Villarroel
Espulsi: nessuno
Finalmente la Colombia. Dopo la bellezza di sette partite di qualificazione senza andare a segno neppure una volta, i cafeteros trovano gol e vittoria. La Bolivia, già fuori dai giochi e presentatasi a Barranquilla con una formazione sperimentale, resiste 39 minuti prima di essere punita da una magia individuale di Luis Diaz. Nella ripresa arriva pure il raddoppio dell'ex livornese Borja, entrato pochi minuti prima al posto di Muriel. E nel finale ecco anche il tris di Uribe. L'unica macchia è l'ammonizione che costringerà Cuadrado, diffidato, a saltare il match decisivo in Venezuela. Ora James e compagni devono vincere e sperare che il Perú non superi il Paraguay per andare allo spareggio interzona.

Bat-Ney, il nuovo look sfoggiato da Neymar col Brasile

Mondiali
Il Brasile non brilla ma Casemiro regala gli ottavi: 1-0 alla Svizzera
28/11/2022 ALLE 15:08
Mondiali
Tite: "Le star vanno tutelate, su Neymar un rodeo di falli"
27/11/2022 ALLE 15:28