Quando Kakà incontrò Carlo Ancelotti, in pochi anni vinse tutto a livello italiano ed europeo e si guadagnò il gotha del calcio vincendo il Pallone d’Oro, Vinicius Junior è alle dipendenze dell’esperto tecnico emiliano da meno di sei mesi ma dal ritorno di Ancelotti al Real Madrid sta facendo cose strabilianti, producendosi in giocate sensazionali sia in maglia “blanca” che con la maglia verdeoro del Brasile.
L’esterno del Real Madrid si è preso la scena anche nell’Argentina-Brasile, andato in scena questa notte e chiuso col punteggio di 0-0, sfoderando la perla della serata: una 'lambreta' a regola d’arte, nei pressi della bandierina di destra, con la quale ha scavalcato l’incredulo laterale dell’Udinese Molina, e ha poi servito un pallone all’ex milanista Lucas Paqueta che non è riuscito a convertire in gol, la sua conclusione da posizione defilata. Un dribbling di tacco con ‘sombrero’ sensazionale che ha ben presto fatto il giro del mondo e che conferma il momento magico del talento merengues. Per la serie, chi la fa l’aspetti, va anche detto che Vinicius ha subito anche nel corso del match un tunnel da Angel Di Maria, un’altra giocata per palati finissimi che ha nobilitato una classica del calcio mondiale, finita senza gol ma che non ha fatto mancare giocate di qualità elevatissima.
Qualificazioni mondiali America del Sud
Argentina: lo 0-0 col Brasile vale l'accesso ai Mondiali in Qatar
16/11/2021 ALLE 23:17

Ancelotti: "Magic moment Vinicius? Non sono un mago, meriti sono suoi"

Mondiali
Il Brasile abbraccia Pelé: striscione a fine partita per O'Rey
10 ORE FA
Mondiali
Brasile-Corea del Sud 4-1, pagelle: Seleçao qualità infinita, Alisson super
10 ORE FA