La politica entra nel calcio e non è solo un problema italiano. L'incubo Covid e le norme sanitarie si ripercuotono inevitabilmente anche sullo sport più seguito, scontrandosi con i protocolli delle singole nazioni. Dopo un lungo tira e molla, la Polonia è riuscita ad avere con sé Robert Lewandowski e Krzysztof Piatek. La trasferta polacca in Inghilterra prevista il prossimo 31 marzo, infatti, avrebbe obbligato gli attaccanti di Bayern Monaco ed Hertha Berlino a 14 giorni di quarantena al rientro in Germania. Una tassa troppo alta da pagare per i club, un incentivo a non partire per i giocatori. Decisivo in questo senso è stato l'intervento di Mateusz Morawiecki, primo ministro polacco, che ha contattato personalmente la cancelliera Angela Merkel.

Pirlo: "Stop Inter per Covid? Fortunati a fermarsi ora..."

Tra l'altro la cancelliera tedesca Angela Merkel intende prolungare il lockdown anche per il mese di aprile. E' quanto emerge, scrive la Bild, dalla bozza che presenterà lunedì al vertice sul Covid con i rappresentanti dei Lander. Il precedente piano anti-Covid fissava la fine delle misure per arginare il virus al 28 marzo. Previsioni da brivido così come quelle relative al nostro Paese per il settore turismo, che nelle festività pasquali stima perdite da 1,4 miliardi di euro. Intanto, nel mondo i decessi provocati dal coronavirus hanno superato quota 2,7 milioni. Secondo i dati della Johns Hopkins University, dall'inizio della pandemia il virus ha ucciso nel mondo almeno 2.709.821 persone. E con i calciatori convocati dalle rispettive nazionali nel periodo in cui si decidono anche i campionati, le polemiche non mancheranno...
Serie A
Inter: il Belgio non ascolta l'Ats, Lukaku convocato
19/03/2021 A 14:45

Lewandowski risponde a Haaland: tripletta

Serie A
Inter, ATS a Nazionali: "Niente spostamenti fino al 31 marzo"
19/03/2021 A 08:29
Champions League
Bayern, Flick verso la Nazionale. Arriva Nagelsmann?
14/04/2021 A 16:25