Il giorno del giudizio sta per arrivare. Non si vuole essere melodrammatici o trarre spunto da qualche film americano, ma quel che aspetta la Nazionale Italiana di calcio femminile di Milena Bertolini è assai importante. La compagine azzurra tornerà, infatti, in scena, nelle Qualificazioni ai Mondiali 2019, venerdì 6 aprile (ore 13 locali, 12 italiane), a Vadul lui Voda, contro la Moldavia e martedì 10 aprile (ore 18), allo stadio ‘Paolo Mazza’ di Ferrara, contro il Belgio. Due confronti decisivi per il pass iridato.
Al momento le ragazze di Bertolini sono in vetta al gruppo 6 con 12 punti (4 vittorie in altrettanti incontri) e 3 lunghezze di vantaggio sul Belgio (con una partita in meno). La formula prevede che le sette vincitrici dei gironi stacchino direttamente il biglietto per la fase finale, mentre le quattro migliori seconde classificate (senza considerare il risultato ottenuto contro la quinta classificata) si giochino la partecipazione alla fase successiva nei play-off. E’ evidente che per l’Italia i prossimi due confronti sono determinanti sia nell’ottica pass diretto che in quella degli spareggi. L’essere a punteggio pieno, a questo punto, può rappresentare una base solida per rientrare nell’ipotetica graduatoria delle quattro migliori seconde.
CLASSIFICA GRUPPO 6
Qualificazioni Mondiali femminili
L'Italia vola al Mondiale dopo 20 anni! Tris al Portogallo, azzurre in estasi
08/06/2018 A 20:39
PosSquadraPtGVNPGFGSDR
1. Italia124400100+10
2. Belgio93300162+14
3. Portogallo3310282+6
4. Romania3410358-3
5. Moldavia04004128-27
Le nostre portacolori non vogliono, però, accontentarsi degli spareggi e puntano all’accesso diretto alla fase finale iridata. Va da sé che il confronto con le belghe deciderà il tutto. Un’eventuale vittoria potrebbe mettere in una posizione di vantaggio la formazione tricolore, nella logica degli scontri diretti, potendo poi andare in trasferta e giocarsela con maggior tranquillità.
Certo, puntare al bersaglio grosso contro la squadra allenata da Ives Serneels non è cosa facile. Il talento non manca e giocatrici di esperienza del calibro di Tessa Wullaert (Wolfsburg) e di Janice Cayman (Montpellier) sono da tenere in grande considerazione. Cayman e Wullaert che, non a caso, occupano le prime posizioni nella classifica delle marcatrici (nel gruppo 6): la calciatrice del Montpellier è in vetta con 6 reti seguita dalla giocatrice del Wolfsburg con 4. Giusto ricordare che la formazione di Serneels, prima di giocare contro l’Italia, è attesa da uno scontro non facile, in casa, contro il Portogallo di cui bisognerà tener conto in chiave qualificazione.
Tuttavia, le italiane negli ultimi mesi sono cresciute molto. Il secondo posto nella Cyprus Cup 2018, miglior risultato di sempre per la nostra squadra, ed il pareggio nell’amichevole di Marsiglia contro la forte Francia dimostrano che il lavoro svolto da Bertolini sta dando i frutti. Ora però, nei match in cui il pallone scotterà, bisognerà tirar fuori le unghie e dar seguito alle ottime prestazioni del recente passato.
Qualificazioni Mondiali femminili
Calcio femminile, l'Italia contro il Portogallo per la storia: una vittoria e il Mondiale è realtà
07/06/2018 A 07:48
Qualificazioni Mondiali femminili
Il ct Bertolini commosso: "Ragazze incredibili, vittoria di cuore che dà fiducia verso nostro sogno"
10/04/2018 A 19:43