Allo stadio Dr. Constantin Rădulescu di Cluj, l’Italia di calcio femminile guidata da Milena Bertolini ottiene il secondo successo in altrettante gare nel gruppo 6 di qualificazione ai Mondiali 2019 in Francia sconfiggendo 1-0 in trasferta la Romania. A decidere il match è stata un’autorete di Andreea Corduneanu al 77′, espulsa anche negli ultimi scampoli di partita. Un successo dunque sofferto per giocatrici italiane che, comunque, nel corso dei 90′ hanno meritato la vittoria avendo creato più occasioni da rete ed aver proposto più gioco. Grazie a questo risultato le Azzurre sono a punteggio pieno nel proprio girone con 6 punti in due partite. Appuntamento, dunque, al 24 ottobre quando la truppa di Bertolini affronterà ancora una volta la Romania a Castel di Sangro.
PRIMO TEMPO – Milena Bertolini parte con un 4-4-2 schierando Giuliani; Guagni, Gama, Linari, Tucceri, Iannella, Rosucci, Galli, Bonansea; Girelli, Sabatino mentre Mirel Albon risponde con un assai abbottonato 4-5-1 con Părăluţă; Oprea, Meluta, Ficzay, Giurgiu; Corudneaunu, Ciolacu, Bortan, Dusa, Voicu; Rus. Match avaro di emozioni nella prima frazione con le italiane che fanno la partita, cercando di allargare le strette maglie della difesa rumena e trovare il pertugio giusto. Tuttavia, la manovra delle giocatrici nostrane è troppo lenta, favorendo le chiusure delle padrone di casa. Il ct nostrano cambia qualcosa togliendo dal campo Tucceri ed inserendo Bergamaschi per dare una spinta offensiva migliore. Al di là di due conclusioni di Gama e Linari, su palla inattiva, non c’è nient’altro da segnalare e la prima frazione di gioco si conclude a reti bianche.
SECONDO TEMPO – Nella ripresa l’approccio delle ragazze di Bertolini è molto più deciso e prima Bonansea e soprattutto Sabatino hanno le chance per sbloccare il risultato e portare in vantaggio l’Italia. Le calciatrici del Bel Paese spingono il pedale sull’acceleratore e l’ingresso di Giacinti al posto di Sabatino viene accompagnato dalla realizzazione italiana. Su tiro di Bonansea, infatti, al 77′, c’è la deviazione di Corduneanu, letale per il portiere Părăluţă. Le padrone di casa, 4′ più tardi, vanno vicine al pari con Duşa ma la sua conclusione sfiora il palo della porta difesa da Giuliani. Montante che, invece, viene colpito in pieno da Giacinti negli ultimi secondi di partita e su quest’occasione si conclude il confronto dopo 6′ di recupero.
Calcio
Linari: "Sogno di dedicare un gol alla mia compagna. Omosessualità? In Italia si ha paura"
18/10/2019 A 18:16

TABELLINO PARTITA

ROMANIA-ITALIA 0-1
Romania (4-1-4-1): Părăluţă; Giurgiu, Ficzay, Meluță (46′ Lunca), Oprea; Bortan; Voicu, Duşa, Ciolacu, Corduneanu; Rus (85′ Bătea). A disposizione: Kajtar, Gorea, Sandu, Herczeg, Carp. All. Mirel Albon
Italia (4-4-2): Giuliani; Guagni, Gama, Linari, Tucceri Cimini (30′ Bergamaschi); Iannella, Rosucci, Galli (82′ Carissimi), Bonansea; Sabatino (75′ Giacinti), Girelli. A disposizione: Marchitelli, Stracchi, Giugliano, Di Criscio. All. Milena Bertolini
Arbitro: Monika Mularczyk (Polonia)
Marcatrici:77′ aut. Corduneanu
Note-Ammonite: Corduneanu, Bortan (R), Bergamaschi, Galli, Guagni (I) Espulsa al 90+5′ Corduneanu (R) per doppia ammonizione
Mondiali femminili
Effetto Mondiale: boom di iscrizioni nelle scuole calcio femminili in Italia, +40%
03/07/2019 A 17:13