L'Italia di Milena Bertolini non si ferma più. Dopo aver battuto agevolmente Moldavia e Croazia (due volte), le azzurre vanno a vincere anche in Lituania con un sontuoso 5-0. Fanno quattro vittorie su quattro, con 16 gol fatti e 0 subiti. A qualificarsi ai Mondiali del 2023, in Nuova Zelanda e Australia, ci va la prima del girone e al momento l'Italia se la gioca con la Svizzera, anche lei a punteggio pieno. Bisognerà quindi disfarsi delle elvetiche, stesso discorso per i maschi che potrebbero rischiare di finare agli spareggi, ma alla prossima ci sarà proprio lo scontro diretto (26 novembre) per dirimere la questione.

Tabellino

Qualificazioni Mondiali femminili
L'Italia vince ancora: doppio Giacinti e 5-0 alla Croazia
21/09/2021 A 19:53
Lituania-Italia 0-5 (0-3 primo tempo)
LITUANIA (5-4-1): Lukjancuke; Ruzgute (87' Rogaciova), Neverdauskaite, Piesliakaite, Liuzinaite, Mikutaite; Lazdauskaite (84' Griksaite), Gaileviciute (89' Kyzaite), Vaitukaityte, Velickaite; Jonusaite. Ct: Rimantas Viktoravicius
ITALIA (4-4-2): Giuliani; Bergamaschi (54' Guagni), Gama (76' Salvai), Linari, Lenzini; Bonansea (67' Soffia), Galli, Caruso, Cernoia; Giacinti (67' Glionna), Pirone (54' Girelli). Ct: Milena Bertolini
Marcatori: 13' Cernoia (I), 23' Pirone (I), 35' Giacinti (I), 54' Gama (I), 83' Caruso (I)
Arbitro: Jelena Medjedovic (Serbia)
Ammoniti: 30' Gaileviciute, 72' Jonusaite, 78' Caruso
Espulsi: nessuno

Cronaca

Italia che sblocca il risultato al 13' con la Cernonia, con un gol dei suoi che beffa la Lukjancuke. C'è una sola squadra in campo e la Pirone firma subito il 2-0 con una zampata da 9 puro, poi è la volta della Giacinti che sugli sviluppi di un calcio di punizione firma il tris. Jonusaite prova subito a riaprire il match ma, dopo essere stata servita in area, sbaglia davanti alla Giuliani un'occasionissima.
Italia scoppiettante anche ad inizio ripresa con Giacinti che ha subito l'occasione per servire il poker, ma manda di poco alto sopra la traversa con il suo pallonetto. Il 4-0 arriva due minuti più tardi con Sara Gama che con un destro di contro balzo supera la Lukjancuke. Nel finale la chiude Arianna Caruso che spinge in rete il 5-0 sull'assist di Guagni.

Bertolini: "Per giocare con i miei compagni avevo i capelli corti, mi facevo chiamare Mario"

Calcio
Linari: "Sogno di dedicare un gol alla mia compagna. Omosessualità? In Italia si ha paura"
18/10/2019 A 18:16
Mondiali femminili
Effetto Mondiale: boom di iscrizioni nelle scuole calcio femminili in Italia, +40%
03/07/2019 A 17:13