A dicembre la Corte d’Appello di Milano ha condannato a 9 anni di carcere l’ex milanistaRobinho per violenza sessuale di gruppo su una ragazza che nel 2013, anno del fatto, aveva solo 23 anni. Qualche mese dopo, a marzo 2021, la stessa Corte d’appello di Milano rende note le motivazioni della sentenza sottolineando il "particolare disprezzo" nei confronti "della vittima che è stata brutalmente umiliata".
"Il quadro probatorio dimostra in modo inequivocabile lo stato di totale incoscienza della persona offesa prima dei rapporti sessuali, dalla stessa subiti senza essere in grado di opporsi. L'assoluta mancanza di consenso (...) era evidente e chiara agli imputati i quali ne hanno approfittato per soddisfare i propri istinti sessuali"
Queste alcune delle motivazioni che avrebbero spinto i giudici della Corte d’Appello a condannare a 9 anni di reclusione l’ex calciatore Robinho. Da aggiungersi al fatto che, secondo le indagini, il gruppo di amici - tra cui il giocatore "avrebbe da subito cercato di sviare le indagini offrendo agli inquirenti una versione dei fatti falsa e previamente concordata"
Coppa d'Africa
Toh chi si vede! Debutta Issa Kallon, il nipote dell'ex Inter Mohamed
34 MINUTI FA
Tant’è che, come riportano i dati forniti dall’accusa, il brasiliano e gli altri complici si sarebbero resi irreperibili sin da subito, la stessa sera dello stupro ossia il 22 gennaio 2013. Secondo le ricostruzioni, confermate dalla prima sezione penale d’appello, il gruppo di ragazzi avrebbe fatto ubriacare la giovane al punto da renderla incosciente per poi violentarla a turno.
Oltre alla condanna di carcere per Robinho e l’amico Ricardo Falcao, anche il risarcimento di 60mila euro per la vittima. Ora è probabile che Robinho ricorra in Cassazione, ultimo grado utile per evitare la lunga condanna ma intanto resta in Brasile.

Milan, il momento in cui dall'urna esce lo United

Coppa d'Africa
Anguissa e Onana per il primato: programma e orari del day 9
UN' ORA FA
Coppa d'Africa
Koulibaly finalmente negativo: debutterà martedì 18
UN' ORA FA