Calcio
Serie A

Dinho è il migliore, lo dicono gli inglesi

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

FOOTBALL - 2009/2010 - Milan-Roma - Ronaldinho (Reuters)

Credit Foto Reuters

DaEurosport
10/12/2009 A 18:41

La rivista britannica 'World Soccer' ha eletto il milanista miglior calciatore dell'ultima decade mentre Leo Messi ha vinto il premio di 'miglior giocatore dell'anno'

Ronaldinho miglior calciatore del decennio: è quanto emerso dalla classifica stilata dalla rivista britannica 'World Soccer', la quale ha tenuto conto delle preferenze ottenute dal 2000 al 2009 da ogni giocatore nel referendum annuale per il premio di 'giocatore dell'anno', che invece è andato a Leo Messi. 'Dinho' aveva ottenuto questo riconoscimento nel 2004 e nel 2005, ed ora vi aggiunge quello per l'intero decennio.

Ronaldinho a parte, il referendum è servito soprattutto a tessere le lodi del Barcellona, e del resto c'era da aspettarselo: il club spagnolo è stato eletto Team dell'anno, mentre Pep Guardiola è il stato il più votato tra gli allenatori. Come per il Pallone d'Oro, Messi è il primo argentino a vincere il premio dal 1986, quando trionfò Diego Armando Maradona. Si sa che a fine anno gli award, più o meno illustri, si sprecano, anche e soprattutto per finalità di carattere promozionale. Quello prestigioso istituito dal quotidiano francese France Football farà sicuramente più felice la Pulce, mentre 'World Soccer' fa indirettamente un favore al nostro calcio, che nell'assegnazione del Pallone d'Oro era rimasto fuori dal podio, con il solo interista Samuel Eto'o in grado di inserirsi tra i primi cinque.

Curiosport

Dinho "Giocare a calcio mi rende felice"

12/10/2009 A 18:23

Adesso è la volta del Milan e di Ronaldinho, anche se il brasiliano, come è facile dedurre, è stato eletto calciatore del decennio per il lascito in azulgrana (ancora una volta, il Barça finisce per farla da padrone...) piuttosto che per il recente trascorso in rossonero. Ciò che tuttavia importa alla dirigenza di Via Turati, è che il fantasista sia tornato ad alti livelli anche in Italia, quando a un certo punto sembrava irrimediabilmente perso per la causa. Forse non segna e non dribbla come ai bei tempi, ma confeziona preziosi assist facendo la felicità dei suoi compagni. L'ultima uscita in campionato contro la Samp ne è un esempio evidente. A Ronaldinho non servono i premi, ma la voglia di far bene e continuare a lottare, per dimostrare di non essere un calciatore finito; non giocherà per un altro decennio, ma la pensione è ancora lontana.

**

Sempre restando in tema di premiazioni, Samuel Eto'o è il favorito tra i cinque candidati per il Pallone d'oro africano 2009, rivelati oggi dalla Federcalcio continentale. L'attaccante camerunense dell'Inter, che già si è aggiudicato il riconoscimento tre volte (2003, 2004, 2005), ha vinto nella scorsa stagione con il Barcellona la Champions League, il campionato spagnolo (30 gol segnati) e Coppa di Spagna; oltre ad aver portato la sua Nazionale, di cui è capitano, ai Mondiali in Sudafrica. Gli altri candidati alla successione di Emmanuel Adebayor (ora Manchester City, allora Arsenal) sono il maliano Seydou Keita (Barcellona), il ghanese Michael Essien (Chelsea), gli ivoriani Didier Drogba (Chelsea) e Yaya Touré (Barcellona). Tra questi, Drogba ha già ricevuto il premio nel 2006. Il vincitore sarà annunciato il 22 febbraio prossimo a Dakar.

Serie A

"Ronaldinho? Uno come altri..."

18/09/2009 A 12:31
Serie A

Milan-Juventus: la sfida comincia dalla pizza

DA 6 ORE
Contenuti correlati
CalcioSerie AMilan
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo