"Ci saranno momento difficili quest'anno ma insieme saremo più forti. Oggi alla Roma io sono solo di passaggio, ma non cambio le mie ambizioni. La storia della Roma è vincere, il suo destino è vincere". Così Rudi Garcia, tecnico della Roma, alla vigilia dell'esordio in campionato contro l'Hellas Verona. Il tecnico francese ha aggiunto: "Questa è la maglia più bella del mondo, dobbiamo essere all'altezza del destino della Roma".
"La società sul mercato ha lavorato bene, sono arrivati grandi giocatori. Il mercato non è ancora finito, serve un terzino sinistro. Quest'anno la Roma ha due portieri forti ed esperti. Non ci sarà un numero 1, sono alla pari. Sabato inizierà Szczesny. Maicon? Sarà pronto per la Juve, Gyomber darà una mano solo in caso di necessità. Oggi sul piano offensivo ho delle scelte da fare. Siamo più ricchi davanti e possiamo fare più cose: è un vantaggio. Valuterò anche di far giocare insieme il capitano con Dzeko, non è un’eresia", ha precisato l’ex allenatore del Lilla.
"L'infortunio di Kevin comporta dei tempi lunghi di recupero. Lui tornerà ancora più forte. Lo aspetto. Gli sono vicino, ha il nostro sostegno. Lui è uno dei centrocampisti più forti al mondo - ha chiarito Garcia in merito alle condizioni di Strootman, reduce da due interventi al ginocchio e con il ritorno in campo ancora indefinito - Totti? Come sempre ci aiuterà. Non può giocare tutte le gare senza perdere un po’ di sprint. Sempre un vantaggio averlo. Non devo tornare sulla qualità del campione".
Serie A
Probabili formazioni della 1a giornata
21/08/2015 ALLE 10:27
Calcio
Roma, ufficiale Rudiger, Emerson già nella capitale
19/08/2015 ALLE 18:04
Calciomercato
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (01/07)
01/07/2022 ALLE 21:08