"Come vedo il closing? Con curiosità di chi come tutti voi penso sia interessato a capire come va a finire questa faccenda. A volte ci si scorda che ci sono persone in sede che devono lavorare, programmare oltre all'allenatore e alla squadra. I giocatori, secondo me, sono quelli che la vivono probabilmente in maniera più distaccata. Perché, come giustamente ha detto Montella, alla squadra dal punto di vista pratico non è mai mancato il supporto. È chiaro che da adesso in poi l'allenatore, in primis, i giocatori e tutto l'ambiente Milan hanno bisogno di sapere bene come saranno le cose". Così l'ex centrocampista del Milan, Massimo Ambrosini, alla presentazione del libro di Edoardo Maturo, dal titolo 'Papà, Van Basten e altri supereroi' (Ed. Bookabook, 147 pagine, 10 euro), nella libreria Rizzoli Galleria, a Milano. Un posto nella società rossonera a gestione cinese che dovrebbe partire dal prossimo 14 aprile?

Le richieste di eventuali colloqui è giusto farle. Poi nella vita ti possono proporre tante cose, dipende dai ruoli. Quindi, non puoi pensare di poter chiudere una porta a prescindere. Sono discorsi prematuri, cioè prima dovranno pensare ad altro
Serie A
Francesco Totti, io ero qui
27/09/2020 A 06:15

"Le critiche sui social? Un po' mi hanno stupito in primis, perché al di là di tutto le ritenevo un po' strane. Non penso di aver fatto qualcosa per meritare un'attenzione di un certo tipo. Anzi, penso di essere stato sempre obiettivo nel valutare l'operato della squadra. Un po' sinceramente mi è dispiaciuto, ho trascorso 20 anni nel Milan, metà della mia vita. Mi ha dato un po' fastidio, siamo umani". Così l'ex centrocampista del Milan, Massimo Ambrosini, alla presentazione del libro di Edoardo Maturo, dal titolo 'Papà, Van Basten e altri supereroi' (Ed. Bookabook, 147 pagine, 10 euro), nella libreria Rizzoli Galleria, a Milano, dopo la pioggia di critiche ricevute dai tifosi rossoneri sui social e la petizione contro le sue telecronache su Sky.

Donnarumma "pazzesco"

"Gigio è pazzesco. È un personaggio. Non arrivi a destare determinate attenzioni semplicemente con le doti tecniche: questo è quello che salta all'occhio di lui. Ti rendi conto di avere a che fare con un ragazzo ben strutturato. Parlo da uno che guarda e si emoziona: questo basta". Parole al miele dell'ex centrocampista del Milan commentando anche la prova di Donnarumma ieri in Nazionale. "Se Montella va confermato? Assolutamente", ha detto. E poi, a chi gli chiedeva se questo Milan può riuscire a rimontare e andare in Europa, ha risposto: "Beh, è lì. Con merito. Montella, considerate tutte le vicissitudini e tutto quello che è successo e le limitazioni di mercato che sono successe, ha tirato fuori - ha continuato il pesarese - assolutamente il meglio da questa squadra. Gli ha dato, molte volte, parliamo di anima. In realtà, il Milan è una squadra che riesce sempre a stare in campo con dignità e difficilmente esce dalla partita in maniera clamorosa. Non ricordo partite in cui sia stato sovrastato. Quando ha sofferto, ha delle qualità e delle certezze che gli permettono di tornare".

Montella promosso

Poi la promozione per Manuel Locatelli. Queste le parole di Ambrosini: "Penso che sia un ragazzo che ha fatto tantissimo all'inizio. Secondo me l'infortunio di Montolivo e il fatto che sia stato promosso titolare non so quanto gli abbia giovato. Gli ha dato magari un carico di responsabilità che lui non era giusto che si prendesse in quel momento, perché per la sua crescita era necessario andare passo dopo passo. È un ragazzo che a me piace molto, ha personalità e come Donnarumma mi sembra che abbia una qualità gestionale dei momenti di difficoltà di un certo tipo. Significa che sono stati bene educati. Locatelli, secondo me, non si è fatto travolgere quando magari anche ingiustamente è stato criticato per un periodo di due o tre partite. Le qualità ce le ha. Con lui il Milan è assolutamente in buone mani", ha concluso Ambrosini.

Serie A
Francesco Totti e l'addio alla Roma: una vita in giallorosso in 11 fotografie
28/05/2020 A 08:20
Serie A
Tutte le amichevoli estive delle 20 squadre di Serie A: il calendario completo e i risultati
18/08/2019 A 12:42