Avrebbe voglia di parlare della partita, della sconfitta contro il Cagliari: Piero Ausilio invece si ritrova costretto suo malgrado a parlare del caso Icardi, uno che sembrava essersi legato all’Inter diventandone un simbolo solamente una settimana fa e che ora è diventato il principale problema: almeno per la frangia più oltranzista dei tifosi quelli della Curva Nord… Il ds interista ci va con i piedi di piombo, perché il confronto ci sarà domani però non capisce il perché Icardi abbia commesso la sciocchezza di rivangare un episodio che sembrava morto e sepolto e di cui non si sentiva proprio il bisogno di parlare.
Le dichiarazioni di Zanetti non sono estemporanee, non è solo il suo pensiero. E' il pensiero della società. Ci siamo confrontati prima della partita, lo faremo anche domani e prenderemo la decisione migliore. Io pensavo che a 23 anni non si potesse fare un'autobiografia, lo sto scoprendo adesso...Avremmo dovuto leggerla prima? Non ero neanche curioso di leggere il libro, io mi occupo di altro, non tocava a me. Stamattina mi sono interessato e ho letto. Tirare fuori sciocchezze del passato è stato sbagliato, e anche tirarle fuori in modo non veritiero. Al di là di questo rimane il fatto che Icardi ha fatto una sciocchezza. Domani capiremo con lui cosa l'abbia portato a scrivere certe cose. E' una cosa che potrebbe portare a qualunque epilogo. Noi abbiamo il dovere di capire, ma ha creato un clima stranissimo allo stadio che non ha giovato nè a lui nè alla squadra. E il nostro intresse è tutelare la società e la squadra. Faremo la cosa migliore, serve il supporto anche dei tifosi. Un club con una storia come l'Inter ha ottenuto ciò che ha ottenuto grazie al rispetto di tutte le componenti, e le vittorie sono arrivate quando tutti andavano dalla stessa parte. Troveremo la soluzione giusta per il bene dell'Inter.
Serie A
Le pagelle di Inter-Cagliari 1-2
16/10/2016 A 15:57
Ausilio fa comunque capire che prima di prendere qualunque decisione parlerà con il ragazzo…
Domani saremo insieme alla squadra, come sempre, perchè dobbiamo stargli vicino dal punto di vista sportivo. Per quanto riguarda Icardi, lo incontreremo e capiremo con lui quello che è successo. Abbiamo bisogno di parlare con lui, siamo una società e facciamo tutto insieme. Insieme verremo fuori da questo momento difficile, e se non sarà così sarà per la colpa dell'egoismo di qualcuno che ha prevalso sul collettivo, e non possiamo permetterlo.
VIDEO: Icardi contro Maradona
Serie A
Inter masochista, il Cagliari rimonta con Melchiorri: 1-2 a San Siro
16/10/2016 A 12:42
Ligue 1
Galtier: "Icardi è di troppo, trovi un club dove esprimere le sue qualità"
IERI A 13:48