L'ennesimo traguardo di una carriera formidabile. Eterno, inossidabile, glorioso. Gianluigi Buffon, al San Paolo contro il Napoli, registra la sua presenza numero 615 in Serie A. Agganciato Javier Zanetti al secondo posto all time, a meno 32 gettoni dal primatista della storia del nostro campionato, un certo Paolo Maldini. Per il numero 1 e capitano della Juventus sono 447 presenze nel massimo campionato con la maglia bianconera, 168 con quella del Parma. Buffon, che in questa stagione ha superato anche Pagliuca (fermo a 592) come portiere col maggior numero di presenze in A, ormai punta spedito verso il record storico, che potrebbe arrivare nel corso del campionato 2017/18.

Caccia ad un altro primato leggendario

Nel giro di 10 giorni, dunque, Buffon ha festeggiato prima le 1000 partite tra Nazionale e club (nella gara di qualificazione ai Mondiali in maglia azzurra contro l'Albania) e ora quest'altro atteso "milestone". Un fenomeno assoluto che a 39 anni sta ancora inanellando record su record. Calciatore con più presenze nella Nazionale di calcio dell'Italia (168), con più presenze in una Nazionale UEFA (sempre 168 ovviamente), con più minuti giocati in Serie A con la maglia della Juventus, con più presenze in Coppa Campioni/Champions League con la maglia della Juventus (101) e con la più lunga striscia di imbattibilità nella storia della massima serie italiana (974', ben 10 partite consecutive senza subire gol). Raggiungere Paolo Maldini, giocando almeno 32 partite tra il finale di questo campionato e il prossimo, non è così impensabile come poteva essere qualche anno fa.
Serie A
Juve fra "delitti e castighi": il derby non è scontato
02/04/2021 A 19:38

2017/18: ultima stagione d'oro di una "divinità" sportiva italiana?

Quella che lo porterà a compiere 40 anni, sarà con ogni probabilità la sua ultima stagione da professionista. Un'annata, la 2017/18, che si chiuderà con il Mondiale di Russia, dove Buffon potrebbe trasportare il suo status da "divinità" sportiva italiana a "divinità" sportiva internazionale. L'attuale portiere della Juventus e dell'Italia è infatti uno dei tre calciatori, insieme a Antonio Carbajal e Lothar Matthäus, ad aver partecipato a cinque edizioni del Mondiale di calcio; nel suo caso negli anni 1998 (senza scendere in campo), 2002, 2006, 2010 e 2014. Il sesto torneo iridato sarebbe un traguardo fantascientifico. Un ulteriore coccarda su un petto stracolmo di soddisfazioni.
+++
Qualificazioni Mondiali Europa
De Ligt, gol fantasma alla Muntari: l'arbitro è Oliver
24/03/2021 A 20:31
Serie A
Buffon e il ritiro: "Smetto al massimo nel giugno 2023"
03/03/2021 A 12:02