Sarri attratto dal Monaco, De Laurentiis pronto a puntare su Giampaolo o Paulo Fonseca

Il destino di Maurizio Sarri continua a trovare grande spazio sui giornali sportivi italiani. Secondo il Corriere della Sera e la Gazzetta dello Sport, De Laurentiis ha fretta di conoscere cosa intende fare il tecnico toscano e spinge per un incontro che avvenga prima del 21 maggio, il giorno dopo la fine del campionato. La proposta che attrae maggiormente Sarri sarebbe quella del Monaco, in caso di addio ADL ha già trovato i sostituti: Marco Giampaolo o Paulo Fonseca, tecnico portoghese dello Shakhtar che sbarcherebbe a Napoli grazie agli ottimi rapporti che il Napoli ha consolidato con l’agente Jorge Mendes che sta trattando anche l’arrivo di Rui Patricio.
  • La nostra opinione. Più passa il tempo, più l’impressione è che dopo tre annate intense il sodalizio fra Sarri e il Napoli si esaurirà in estate. Il tecnico toscano è probabilmente convinto di non poter fare meglio così con questi uomini e stante gli investimenti di De Laurentiis, un presidente probabilmente non disposto ad alzare l’asticella per fare quegli sforzi sul mercato in grado di far arrivare il Napoli davvero a giocarsela fino in fondo con la Juventus. Sarri non vuole rovinare lo straordinario rapporto che si è creato con la tifoseria e il popolo partenopeo e per questo difficilmente accetterà di ricostruire un nuovo ciclo. De Laurentiis è abituato a rischiare e a stupire e in questo senso la candidatura di Fonseca è credibile, il portoghese ha mostrato di fare benissimo in Ucraina con lo Shakhtar Donetsk, eliminando proprio il Napoli e mettendo in grande difficoltà la Roma. Visti i recenti ottimi rapporti fra il patron napoletano e Jorge Mendes (agente fra gli altri di Ghoulam, ndr) è possibile che l’erede di Sarri sia il 45enne di Nampula. Una scommessa che darebbe il via ad una completa restaurazione nella rosa del club azzurro.
Liga
Griezmann dice addio all'Atlético Madrid? Niente paura, Simeone ha l'accordo con Cavani!
07/05/2018 A 20:57

Roma, tutto su Bonaventura

Il Corriere dello Sport svela i piani della nuova Roma. Di Francesco ha chiesto a Monchi e Pallotta di investire su centrocampisti duttili e che conoscano il nostro campionato. Il tecnico abruzzese avrebbe fatto un nome sopra tutti quello di Giacomo Bonaventura: pilastro del Milan che però potrebbe essere sacrificato sull’altare del bilancio dal club rossonero. La quotazione che fanno i rossoneri però è alta 35-40 milioni di euro. Nel frattempo Suso dalle colonne del Tutto Sport smentisce le voci di un addio in estate: “La società sta lavorando benissimo e io di qui non ho intenzione di muovermi”.
  • La nostra opinione: Per rispettare i parametri imposti dalla Uefa e consegnare a Gattuso i rinforzi esperti che servono per puntellare la sua rosa il Milan ha bisogno di una cessione importante. Bonaventura in questo momento può essere il giocatore che ha più mercato. Dopo un inizio in sordina con Montella, con Gattuso il tuttofare marchigiano è letteralmente esploso segnando e dimostrando di poter essere una straordinaria mezzala. Nel centrocampo di Di Francesco sarebbe perfetto sia per alternarsi con Nainggolan nel ruolo di trequartista o guastatore sia per vestire i panni della mezzala di inserimento. La Roma però per strapparlo al Milan dovrà presentarsi con un’offerta congrua ed importante e non inferiore ai 35-40 milioni di euro. Altrimenti difficile che Gattuso decida di lasciar partire uno dei suoi pupilli.

La Juve pensa al futuro e piomba su Barrow

Le prestazioni di Musa Barrow non stanno passando inosservato. Il 19enne gioiellino dell’Atalanta, piace a tanti e tra i club interessati c’è la Juventus. Secondo il Corriere dello Sport, i bianconeri si starebbero muovendo per prenotare il giocatore e prenderlo, lasciandolo uno o due anni a Bergamo come fatto già nel recente passato con Caldara.
  • La nostra opinione: L’asse di mercato Atalanta-Juventus è storicamente uno dei più caldi e non meraviglia che Madama stia interessandosi a Barrow, attaccante che sta dimostrando di avere una marcia in più. La formula Caldara (acquisto a titolo definitivo con prestito per due anni a Bergamo) potrebbe interessare alla Dea che però potrebbe anche voler attendere e aspettare che la quotazione del gambiano salga ancora.
Serie A
Sarri in rotta di collisione con De Laurentiis: il suo ciclo a Napoli è davvero finito?
07/05/2018 A 15:33
Calciomercato
Sarri: "Rinnovo? Lotito ha avuto altri problemi"
22/01/2022 A 22:45